Utente 115XXX
salve, sono una donna di 36 anni, in seguito ad un incidente stradale avvenuto 10 anni fa mi si formò un ematoma all'altezza del fianco destro; una volta assorbito il livido mi è rimasto nella zona un gonfiore che in alcuni punti è persino privo di sensibilità. L'esito dell'ecografia è stato: borsite.Oggi la mia estetista mi ha proposto dei trattamenti di cavitazione (ultrasuoni così me li ha spiegati) per ridurre il gonfiore.Mi posso fidare? o è meglio rivolgersi ad un medico? ma che tipo di medico? Io abito nella provincia di Livorno e vorrei sapere se ci sono medici nella mia zona in grado di risolvere il mio problema.Grazie, Claudia
[#1] dopo  
Dr.ssa Gabriella La Rovere
28% attività
0% attualità
12% socialità
PERUGIA (PG)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Buongiorno.
Deve assolutamente rivolgersi ad un medico per evitare effetti spiacevoli. La borsite è un'infiammazione e la cavitazione è quanto di più sbagliato possa decidere di fare.
Ognuno deve fare il suo mestiere
[#2] dopo  
Dr. Daniele Bollero
44% attività
16% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
gentile utente,
visto il lungo tempo intercorso dal trauma occorre una diagnosi chiara magari con una nuova ecografia, una visita diretta da parte di un chirurgo plastico prima di intraprendere altri trattamenti...si può rivolgere ad un centro di chirurgia plastica della sua regione o scegliere un medico su questo sito o su quello della società italiana di chirurgia plastica
saluti