Login | Registrati | Recupera password
0/0

Sangue alla fine della minzione

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009

    Sangue alla fine della minzione

    salve,sono un ragazzo di 25 anni,premettendo il fatto che sono un tipo molto ansioso,vi espongo il problema che ho da circa quattro anni.
    prima di tutto devo dire che la mia mizione è sempre stata molto piu lenta del normale ed anche in modo non so se giusto"biforcuta".
    appunto è da quattro anni che quasi puntualmente ogni anno intorno a questo periodo mi vengono delle piu o meno forti cistiti che ho sempre curato e risolto con 7 giorni di ciproxin,fino allo scorso maggio 2008 che accompagnata da cistite ho cominciato a notare che alla fine della minzione,(ma non tutti i giorni,tipo una volta ogni 4-5 giorni)vedevo una,due gocce di sangue alla fine della minzione,ho eseguito ecografia addominale.della vescica, della vie urinarie e dei reni,ma non è risultato niente,solo gli esami delle urine hanno evidenziato leucociti e proteine piu alt del range,piu alcuni cristalli di ossalato di calcio,l urologo mi ha prescritto come sempre il ciproxin,dicendomi che sicuramente erano questi cristalli che sfregando mi facevono uscire questa goccia.pero da maggio scorso non ho avuto piu cistiti ma ho dovuto fare piu cicli di antibiotici perche ogni volta che smettevo dopo qualche settimana rifacevo questa goccia di sague e ripetendo gli esami delle urine risultavono rialzati di nuovo i leucociti.dopo un anno ho avuto la lampante idea di dirgli al mio urologo del mio problema con la minzione lenta e "biforcuta",lui dandomi del "grullo"mi ha detto di fare un'uretrocistografia posteriore e minzionale(che a brave effettuerò)e dicendomi che molto probabilmente è questo il problema che mi porta ad vere queste infiammazioni e queste gocce di sangue ogni tanto.volevo sapere se per voi potrebbe essere davvero questa la causa di tutti questi problemi che oltre che fisici mi portono anche un grande abatimento mentala ogni volta che si manifestano.ringraziandovi anticipatamente per la pazienza vi auguro buona giornata con la speranza di ricevere una celere risposta.saluti



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 68 Medico specialista in: Andrologia
    Endocrinologia

    Risponde dal
    2006
    Gentile Utente,
    in considerazione dei suoi disturbi che si presentano
    con elevata frequenza è assolutamente condivisibile il consiglio del suo urologo che vuole approfondire la sua situaziaone con altre indagini per capire quale sia la causa di queste frequenti cistiti. Esegua l'esame prescritto e torni da lui con fiducia perchè solo in questo modo potrà definitivamenbte risolvere i suoi fastidi.
    Cordiali saluti


    Dr. A. GIAMBERSIO
    www.ambulatoriodiandrologia.it

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009
    la ringrazio per la velocissima risposta,ma io chiedevo se queste gocce di sangue sono correlate a queste infiammazioni ed al fatto che io urino lento e biforcuto,visto che l urologo mi ha chiesto di fare questa uretrocistografia minzionale per vedere se c è qualche restringimento.mi scuso ma essendo molto ansioso sono anche preoccupato,anche se il dottore mi ha detto di stare tranquillo.grazie davvero



  4. #4
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009
    buonasera,vi scrivo ancora perche questa mattina mi sono sottoposto ad esame rx uretrocistografia retrograda e minzionale,il dottore mi ha detto che ho una stenosi uretrale finalmente sono riuscito a tranquillizzarmi su tutti i miei disturbi(sopra descritti)che specialmente nell ultimo anno mi tormentavano.
    ora pero sono un po preoccupato per questo eventuale(dico eventuale perche lo stesso dottore mi ha detto che dovrà decidere il mio urologo il da farsi m che molto probabilmente dovrò sottopormi ad un piccolo intervento)intervento gentili dottori mi potreste cortesemente spiegare di che tipo di intervento si tratta,e se è pericoloso...vi ringrazio tanto spero mi ripondiate al piu presto..saluti



  5. #5
    Indice di partecipazione al sito: 68 Medico specialista in: Andrologia
    Endocrinologia

    Risponde dal
    2006
    Gentile Utente,
    non esiste una tecnica unica possibile e valida per tutte le stenosi dell'uretra. Per ottenere le sue più che legittime informazioni deve andare dall'urolgo con
    le radiografie e con lui parlare di come risolvere
    la sua particolare situazione.
    Cordiali saluti


    Dr. A. GIAMBERSIO
    www.ambulatoriodiandrologia.it

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27/05/2009, 16:46
  2. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 30/05/2009, 00:00
  3. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 20/05/2009, 20:21
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04/06/2009, 11:49
  5. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 05/06/2009, 12:48
ultima modifica:  17/11/2014 - 0,17        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896