Utente 115XXX
Gentile Dottore,

Le scrivo perche cercavo un dottore che potesse aiutarmi a rinascere.. veramente non so piu cosa fare per capire e guarire ..ora Le spiego le mie problematiche..sono una ragazza di 28 anni.
da un mese mi hanno diagnosticato la colite eosinofila.un rara malattia intestinale ad eziologia sconosciuta.
Io non ho allergie alimentari ne prendevo farmaci che la potessero indurre e mi hanno detto che la mia malattia è dovuta quindi a cause sconosciute/idiopatica.mi dissero potesse essere l’esordio di un'altra malattia.
I miei sintomi sono: un enorme rigonfiamento addominale, anemia sideropenica, prurito all'addome e alle gambe, cedimenti alle gambe ,crisi tonico cloniche,perdo forza dai gomiti in giu quindi mani e dalle ginocchia in giu tali da dovermi distendere, coliche di mal di pancia, dissenteria dopo aver mangiato poco e qualunque cosa, muco e sangue talvolta nelle feci, test di permeabilità intestinale ai tre zuccheri positivo ma bretah test al lattosio e al glucosio negativi. L’eeg dice :” onde lente in regione fronto temporale sx” e la rmn celebrale senza mdc dice:”ampi spazi liquorali periencefalici in regione fronto temporale sx”.
la tac dice: piu ampi i solchi orticali di sx rispetto ai controlaterali".
Escludono cause neurologiche.
io sto male e non cammino quasi piu mi cadono le cose dalle mani. ho male alle gambe alle mani alle anche all'inguine ai nervi di mani e piedi.non posso nemmeno sfiorarmele/i.il palmo delle mani e sotto i piedi sembra si indurisca la pelle si formano tipo pieghe che mi tirano e sento pungere. ho meta' testa la parte sx che appena alzo gli occhi "mi tira".queste complicanze non mi stanno facendo viv ere appena esercito un piccolo sforzo es aprire l'acqua chinarmi mettermi le scarpe insomma un minimissimo sforzo sto male
ho appena avuto un altro ricovero per una infezione alle vie urinarie e reni ( febbre a 40 che andava e veniva) e gli esami attuali sono :
-ANA SU TESSUTO POSITIVO >1:20 , SU CELL HEP2 POSITIVO 1:80 AD ASPETTO OMOGENEO(erano positivi anche ad un controllo effettuato 6 mesi fa)
-VES 47 ( V.N 2-38)
-PCR 45,80 ( V.N 3)
-LEUCOCITI 13,37 (V.N 4,40-11)
-EMOGLOBINA 117 (V.N. 140-175)
-MONOCITI 1,31 (V.N 0,20-0.96)
-PROFILO URINARIO : PROTEINE 0,15 (V.N 0-0,10) ; RAPPORTO PROTEINE/CREATININA 500 MG/G
ERITROCITI 155 ( V.N <15) ; LEUCOCITI 292 (V.N <20) ; CELLULE EPITELIALI SQUAMOSE 35 ;
RARE CELLULE TRANSIZIONALI SUPERFICIALI ; BATTERI
-PROFILO PROTEICO E PROTEINE SPECIFICHE: QUADRO ELETTROFORETICO COMPATIBILE CON STATO INFIAMMATORIO
-FERRO 2,7 (V.N 9-30,4)
ANTICORPI ASCA IGA 11 ( V.N INFERIORE A 20)
IGG 38( V.N INFERIORE A 20)
sono risultata positiva al fattore VIII. anca negativi.C'è da considerare che io da quando sto male e cioe da agosto 2008 ho sempre ves pcr globuli bianchi neutrofili asca ed ana molto alti.grazie infinite per la vs attenzione in attesa di vs notizie,
distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Sugli aspetti neurologici, che sembrano importanti, non sono in grado di commentare.

Gli ANA 1:80 su Hep2 sono appena positivi e quelli su tessuto refertati cosi' significano poco.

Effettivamente c'e' da qualche parte una bella infiammazione (VES e PCR alte, elettroforesi, leucocitosi). Non ha riferito l'emocromo, la formula e' incompleta (se io vedo 13.000 bianchi, voglio almeno sapere linfociti e neutrofili). Ferro basso. Le hanno esplorato una colite cronica tipo Crohn e RCU, che le analisi escludono (ASCA IgA negativi, ANCA negativi).

Se il suo fosse un quiz medico in tre tempi, quanto ci dice apparterrebbe al primo tempo, quello dove fare diagnosi implicava, secondo la nota rivista, "ottimo intuito ma anche propensione all'azzardo e molta fortuna".

Mettersi qui a fare ipotesi sarebbe azzardato e fortunoso. Il caso sembra non banale e a questo punto sarebbe piu' lei a fare un favore a noi ove volesse tenerci informati sugli sviluppi.





[#2] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
Gent.Le Dottore,

l'ultimo emocromo cosi dice:

leucociti:18,69 ( v.n 4,40-11)
emoglobina:120 ( v.n 123-153)
piastrine:526 (v.n 150-450)
neutrofili:10,26 ( v.n 1,8-7,80)
linfociti:4,14 (v.n 1,10-4,80)
monociti:1,05 ( v.n 0,20-0,96)
eosinofili:0,10 ( v.n 0,00-0,50)
basofili:0,14 (0,00-0,20)

queste ultime analisi le ho effettuate dopo 3 settimana dalla sospensione di clipper e pentacol.In igni caso anche prima della terapia avevo una altalenanza di globuli bianchi, neutrofili, vec, pcr che si alzano a dismisura e poi rientravano anche dopo un giorno per poi rialzarsi ancora.
Mi accennarono alla vasculite di churg strauss ma effettivamente non so se sia condizione necessaria alla conferma della diagnosi l'avere la conta degli eosinofili superiore alla norma anche nell'emocromo.
Aggiungo che nelle ulrime settimane ho le vene di gambe e piedi molto visibili come mai avevo avuto!! e ho molti capillari come mai avuti!!Ho ripetuto anche analisi urine e risulta sempre il quadro compatibile con stato infiammatorio e microemauria.
Secondo lei l'ipotesi della curg strass è da tenere in considerazione o escludere categoricamente?
Grazie mille e cordiali saluti.
[#3] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Non ho esperienza diretta con casi di Churg Strauss, ma dovrebbero esserci asma, eosinofili alti, anche una eta' piu' avanzata, poi lei ha gia' fatto ed escluso gli ANCA, insomma, resto dubbioso.

Osservo anche una certa piastrinosi e leucocitosi (per la verita' la somma delle varie % fa 15.000 e non 18.000) che riconfermano la flogosi cronica.

Vene e capillari andrebbero osservati, per capire se c'e' un ostacolo al ritorno venoso o se sono infiammati direttamente. La sua situazione verosimilmente si chiarira' col tempo.