Utente 115XXX
Gentili dottori, sono un uomo di 33 anni, da circa un anno ho avuto un episodio di deficit erettile a seguito del quale mi sono rivolto ad un andrologo il quale mi ha diagnosticato una leggera prostatite con conseguente cura antibiotica a seguito della quale tutto è ritornato quasi normale infatti ho alternato soddisfacenti rapporti ad episodi di disfunzione erettile. Dopo un anno, a causa del ripresentarsi del problema di deficit erettile, questa volta con episodi ripetuti, sono ritornato dallo specialista che mi ha prescritto delle analisi ormonali (sottilineo che mi sono state fatte varie ecografie dei testicoli ed ecocolordoppler testicolare con misurazione delle velocità risultate tutte nella norma). I risultati delle analisi ormonali sono:
FSH 4.3 mU/ml 2-10
LH 6.1 mU/ml 1-8
TESTOSTERONE TOTALE 2.96 ng/ml 2.5-8.5
PROLATTINA 16 ng/ml 0-25
preciso che ormai ho un senso di ansia ogni volta che devo affrontare un rapporto infatti inizialmente l'erezione si manifesta ma dopo qualche minuto scompare inoltre nel momento che riesco nella penetrazione mi capita l'eiaculazione precoce cosa di cui non ho mai sofferto.
Tornerò dal mio andrologo per un'analisi con rigid scan.
Vorrei pero un vostro parere.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Credo che nel suo caso ci sia anche una notevole componente ansiogena (ansia da prestazione). Il suo andrologo ,dopo eventuali ulteriori accertamenti ,certamente saprà come consigliarla per superare questo momento.

Codiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,non riesco a capire se il rigiscan glielo ha consigliato l'andrologo di riferimento o e' una Sua "intuizione"....Consiglierei di rifarsi alla strategia diagnostico/terapeutica dell'andrologo di riferimento.L'eiaculazione precoce e',presumo,secondaria all'ansia da prestazione ed all'angoscia del fallimento.Cordialita'.
[#3] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
Ringrazio per la celere risposta. Gentile dr. Izzo il rigid scan lo ha consigliato il mio andrologo dicendomi che solo cosi potrà fare una diagnosi precisa. Colgo l'occasione per una ulteriore domanda secondo il vostro parere il valore del testosterone è da ritenersi troppo basso lo chiedo in quanto non ho ancora capito se nell'intervallo si può sempre considerare normale. Inoltre mi chiedo se tale valore è influenzato da questo mio stato psicologico diciamo un pò demoralizzato per questa mia situazione.
Grazie.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...a mio modo di vedere il rigiscan ha un valore dirimente solo nei casi di assoluta anerezione,e non mi sembra che sia il Suo caso.Quanto al testosterne,nei limiti basi della norma,puo' essere influenzato dallo stress ma e' difficilmente quantizzabile la modalita'.Cordialita'.
[#5] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
Quindi il mio valore lo giudica comunque nella norma se non ho capito male!!
Pensa anche lei come il suo collega che sia soprattutto un fattore di ansia??
Pensa che si puo curare in qualche modo?
Il rigid scan anche secondo lei darà una risposta certa perlomeno?
scusi la raffica di domande!! e se approfitto della sua cordialità.
Saluti