Utente 115XXX
Buongiorno, come da titolo ho dei problemi di eiaculazione precoce, ma aggiungerei "occasionaria", mi spiego meglio. Sto insieme alla mia ragazza da più di 2 anni e agli inizi, non avevo nessun problema di durata. Ora sarà da circa 4-5 mesi che è spuntato questo problema, ma l'unica cosa che mi fà stupire e che con il rapporto orale non ho di questi problemi.
Non riesco a trovare la causa; che sia una cosa psicologica? Ho provato a cercare su Internet riguardo all'argomento, ma si trovano talmente tante cose....es: l'eccessiva masturbazione potrebbe essere una causa, il visionare troppi film porno potrebbere essere un'altra causa, ecc....
Spero che voi riusciate a darmi una mano su come riuscire a risolvere questo insopportabile problema.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,chissà dove é andato a pescare le fantasie cui fa cenno (masturbazione eccessiva,flms porno etc.),riguardo ad una problematica che rappresenta, sicuramente,il disagio sessuale più diffuso.Il dato "positivo" é legato alla comparsa avvenuta in un secondo momento e alla presenza del problema solo nel coito vaginale,per cui,con un'attento e competente approccio andrologico,vedrà che il quadro clinico si chiarirà e ritornerà in "possesso" della propria funzione.Ne parli con il medico di famiglia,diffidando dal faidate.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

come le dice il dottor Izzo, eviti di curare un problema quale la eiaculazione precoce o mal gestibile cercando di leggere sul web le possibili soluzioni.
Così lei avrà mille ipotesi, dubbi, perplessità che potrebbero aumentare la confusione piuttosto che aiutarla a risolvere il problema.
Una chiaccherata con il proprio medico di famiglia, con uno specialista ed il problema "medico" viene affrontato in maniera "medica"
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gentile Utente,
al di là di quale possa essere la causa, medica o psicologica, è molto probabile come lei stesso "sente" in questo momento che la componente psicologica sia presente.

Dopo aver effettuato una valutazione andrologica io le consiglierei una consulenza psicologica, poichè questa insicurezza di base, intuibile ad esempio dal fatto che lei ha "trovato" su internet le spiegazioni più svariate, potrebbe comunque darle fastidi futuri.

Nel frattempo provi a leggere questo articolo sugli aseptii psicologici dell'Eiaculazione Precoce http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=62157

Spero che trovi al più presto la soluzione adatta al Suo caso
[#4] dopo  


dal 2015
Buon giorno,
dopo tanto tempo, un pò per testardaggine e un pò per troppi impegni lavorativi, sono finalmente andato a fare un visita da un andrologo spiegandogli le stesse cose dette a voi in precedenza.
Arrivato a fine visita mi prescive un farmaco, lo SEROTAX e di prenderlo per 3 mesi. Insieme a questo mi prescrive 3 visite: una piospermia, un'ecografia completa e un ecotrasrettale per presunta prostatite.
Per farla breve, il mio medico mi ha prescritto la PAROXETINA, anche se non era molto d'accordo che un ragazzo della mia età prendesse un antidepressivo.
Ora sono in attesa per le altre visite.
Sta di fatto che.....miglioramenti non ne ho avuti prendendo questo farmaco, mentre l'andrologo diceva che ci sarebbero stati.
Questa presunta PROSTATITE può influenzare sul mio problema di EP?
Sta quasi diventando un'ossessione......ho letto nel sito che potrebbe essere un problema del frenulo, ma il medico non ha detto niente a riguardo......
Ho letto anche della DAPOXETINA....potrebbe servirmi? Vi ringrazio dell'attenzione, cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...evidentemente Le ha prescritto l'antidepressivo per la EP,ma,come Lei stesso sottolinea,in commercio esiste la dapoxetina,assieme a metodi empirici (creme,spray,profilattici etc.).Sugli eventuali vantaggi legati alla frenulectomia,e' l'esperienza del medico a decidere in merito.Cordialita'.
[#6] dopo  


dal 2015
Ultimamente ho fatto anche caso ad una cosa....
Solo al pensiero di dover avere una rapporto, ho il cuore ke impazzisce, come se fosse la mia prima volta. Ultimamente ho avuto un rapporto con una ragazza, ma a causa di questo mio problema non è successo come lo immaginavamo. Ho provato anche con spary e profilattici ritardanti, ma non hanno avuto successo.
Il mio medico mi aveva accennato di prescrivermi il viagra essendo che agisce anche sull'EP. Sarei quasi tentato di accettare, ma solamente x non fare nuovamente una "brutta Figura", se così possiamo chiamarla....
Cosa ne pensate?
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...se fossimo sicuri di una risposta positiva al sildenafil,non avrei dubbi a prescriverlo ma,nel Suo caso,credo che la semplice medicalizzazione della prestazione sessuale credo che non sia sufficiente,Cordialita'.
[#8] dopo  


dal 2015
quindi cosa mi consiglierebbe di fare?
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale e quindi avere più precise idee su cosa fare, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html .

Un cordiale saluto.
[#10] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

credo sia possibile avere rapporti abbastanza soddisfacenti per sè e per la propria partner anche soffrendo di una mancata gestione della eiaculazione.
Non se ne faccia un "mito" , cerchi di pensare al piacere del rapporto sessuale, cerchi di dedicarsi con maggior attenzione ai piacerei della sua donna.
Non capisco le prescrizioni che lei ha avuto. In genere si prescrivono farmaci, antiserotoninergici, che hanno una certa effiocacia, dopo aver escluso patologie prostatiche o infiammatorie, non prima (non riesco a capire il senso logico dello specialista consultato---) nache perchè se il paziente non risponde al Serotax e poi scopro che ha una vesciculite non sono in grado di capire come si si debba comportare.
Io sentirei un altro parere
cari saluti
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

comunque, fatta o rifatta la valutazione andrologica, ci tenga aggiornati sulle nuove conclusioni diagnostiche e sulle indicazioni terapeutiche che le saranno date, se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.
[#12] dopo  


dal 2015
Di questa settimana cercherò un andrologo a pagamento che esegue anche l'ecografia transrettale sperando di scoprire che una delle cause di questo problema sia la presunta prostatite diagnosticata dall'andrologo precedentemente consultato.
In attesa di questa visita, c'è qualcosa che potrebbe darmi una mano? Come ho già detto in precedenza ho provato preservativi ritardanti e spray, ma non hanno funzionato.....
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non metta il carro davanti ai buoi; prima una precisa diagnosi poi la terapia!
[#14] dopo  


dal 2015
questo lo so.....ma come faccio ora come ora ad avere un rapporto "come si deve"?