Utente 115XXX
Salve, mi trovo all'estero per lavoro e da gennaio ho notato l'insorgere e l'espandersi di circa il doppio delle dimensioni di una macchia rossastra alla base del glande tra il prepuzio e il frenulo. L'ho notato qualche giorno dopo un rapporto sessuale particolarmente appassionato con la mia ragazza. A febbraio su consiglio del medico mi sono recato in un consultorio per la salute sessuale e fatti gli esami che escludono malattie sessualmente trasmissibili(clamidia, gonorrea, sifilide, hiv) mi e' stata data una crema hydrocortisone 1% da applicare per 10gg dicendomi che si trattava di eczema o infezione della pelle. La macchia si e' un po schiarita ma nn scomparsa, e il leggero dolore e arrossamento sul frenulo e' rimasto. Sono ritornato ai primi di maggio deciso a risolvere il problema anche perche' la macchia nel frattempo si era estesa di circa il doppio delle sue originarie dimensioni. Mi hanno quindi dato crema Betnovate Ointment da applicare per una settimana. Nessuno risultato apprezzabile, quindi dopo 15 gg sono ritornato e mi hanno prescritto Canesten per vedere se fosse un fungo. Dopo una settimana la macchia a volte si schiarisce, a volte il contorno resta abbastanza rosso. Inoltre la zona e' molto piu sensibile e un po mi da fastidio. Mi e' stato detto che se anche il Canesten nn funziona sarebbe opportuno prelevare un campione di tessuto e esaminarlo. Io sono un po spaventato dall'ipotesi. Secondo il Vs parere cio' e' necessario? Cosa mi consigliate di fare? Ringrazio in anitcipo e saluto

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Di rivolgersi prontamente allo specialista Venereologo per chiarire anzitutto con la visita e se necessario con altri esami di cosa si tratti, in virtù dele tante e dissimili diagnosi possibili

cari saluti