Utente 115XXX
Buongiorno,sono una ragazza di 27 anni,nell'estate del 2006 a seguito di un episodio di afasia e perdita della vista laterale dall'occhio destro durato quasi 40 minuti sono stata ricoverata e mi è stata diagnosticata un'emicrania con aura.
Nel corso degli anni seguenti ho effettuato diversi esami su consiglio della neurologa e questo è quanto è risultato:
DOPLER TRANSCRANICO
ricerca microemboli per possibile shunt dx-sx (con soluzione agitata 9cc NaCl 0,9 % + 1 cc aria)
microbolle a riposo 12
microbolle dopo Valsalva cica 110.pattern shower
Conclusioni: esame compatibile con evidente shunt dx sx a riposo e soprattutto dopo Valsalva.

ESAMI DEL SANGUE
proteina c (p) 150
proteina s libera (p) 83,9
L.A.C lupus anticoagulante negativo
anticorpi anti cardiolipina GPL 2,10
MPL4,90
omocisteina 1,97
fattore di Leiden non mutato
fattore II non mutato

ECOCOLOR DOPPLER TRANSESOFAGEO
TTE
Normali dimensioni della radice aortica ed aorta ascendente con normale morfologia e dinamica valvolare aortica.Normale morfologia e dinamica valvolare mitralica.
Normali dimensioni biatriali. setto interatriale ridondante con assetto aneurismatico e movimento basculante.
Non immaggini di shunt al doppler color.
Normali dimendioni,spessori,cinesi segmentaria e funzione sistolica del ventricolo sinistro con stima di normali pressioni di riempimento ventricolare.
Normale settore destro cardiaco con stima di normale pressione sistolica ventricolare destra.
Pericardio nella norma.
TEE
Si conferma setto interatriale ridondante con aspetto aneurismatico e movimento basculante. Non immagini di shunt al Doppler color.Con l'iniezione di contrasto (fisiologica) non passaggio di microbolle in atrio sinistro.
Con manovra di Valsalva ampio passaggio di microbolle in atrio sinistro tramite comunicazione interatriale da forame ovale pervio
CONCLUSIONI
Forame ovale pervio con flusso di shunt dx sx

aggiungo che a causa dell'ovaio micropolicistico sono stata in cura per più di 7 anni con Yasmin,interrotta a febbraio di quest'anno ,che per la cronaca non ha dato grandi risultati in quanto l'ovaio sx è ancora fortemente micropolicistico.
Comunque a seguito della sospensione ho constatato una netta diminuzione degli episodi di emicrania,soprattutto quelli con aura.
Dal 2007 ad aprile 2008 inoltre ho seguito una terapia con cardioaspirina che non ha dato risultati apprezzabili se non quello di provocarmi una brutta esofagite/gastrite.

Ora, la neurologa si è un po' disinteressata al mio caso e mi ha solo consigliato di evitare di praticare diving,immersioni e basta , il mio medico di base invece ritiene sia il caso di chiudere il forame, se voglio.
Vorrei sapere cosa mi conviene fare,quali sono i rischi e le controindicazioni se non chiudiamo il forame??
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ercole Tagliamonte
24% attività
0% attualità
12% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
la chiusura di un forame ovale pervio in un adulto trova indicazione in presenza di eventi ischemici cerebrali.
L'episodio che lei ha descritto all'inizio è pienamente compatibile con una ischemia cerebrale transitoria, per cui ritengo più che ragionevole valutare l'ipotesi di una chiusura per via emodinamica.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta,
anche la dottoressa che ha eseguito l'ecocardio mi ha chiesto se mi avessero mai parlato di un'ischemia invece che un'aura, ma escludo che l'abbiano fatto.
Sono stata ricoverata una settimana in neurologia,praticamente in stroke unit,mi sono state fatte una tac cranica e una risonanza magnetica che non hanno rilevato anomalie,se fosse stata un'ischemia transitoria avrebbe lasciato traccia?
La neurologa mi ha poi parlato della necessità di tre esami positivi prima di poter procedere alla chiusura,due li ho,il terzo quale dovrebbe essere?
Scusi se la tempesto di domande, ma nelle condizioni in cui mi trovo attualmente c'è qualche attività o qualche "abitudine" alla quale dovrei stare particolarmente attenta?vorrei evitare di agitarmi per niente...

Grazie dell'attenzione.
[#3] dopo  
Dr. Ercole Tagliamonte
24% attività
0% attualità
12% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
L'assenza di alterazioni alla TC cerebrale permette solo di escludere danni cerebrali ischemici permanenti, mentre in presenza di attacchi ischemici transitori può risultare del tutto normale.
Resta il fatto che anche all'ecocardiogramma transesofageo, dopo manovra di Valsalva (che altro non fa se non aumentare il ritorno venoso al cuore) si è osservato "ampio shunt interatriale".
E' anche vero che la pervietà del forame ovale può associarsi anche a fenomeni di emicrania, ma in considerazione della sua giovane età e del sospetto episodio che ha descritto, sarebbe opportuno valutare la necessità di chiusura del forame ovale.
Per quanto riguarda eventuali accorgimenti, oltre alla precauzione già segnalata relativa alle immersioni, non ci sono particolari restrizioni. In caso di mancata chiusura del forame ovale, però, in considerazione dell'evento specifico che ha avuto, avrebbe indicazione il proseguimento della terapia con cardioaspirina.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio tanto, allora prenderò appuntamento dal cardiologo.
Speriamo di risolverla al meglio!
:) grazie ancora e buon lavoro.