Utente 115XXX
salve, dalla lettura di una TAC è stata evidenziata una cisti di circa un centimetro all'interno del seno mascellare sinistro all'origine della quale c'è verosimilmente una devitalizzazione mal eseguita. vorrei sapere se il ricorso all'intervento chirurgico (maxillo-facciale) è necessario ovvero se esistono pratiche alternative. grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Maria Miotti
28% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gent.mo Sig.re,
se la lesione cistica endo-sinusale è di origine odontogena ("...devitalizzazione mal eseguita..."), è opportuna una valutazione Odontoiatrica per un eventuale trattamento endodontico adeguato o un'apicectomia.
L'indicazione chirurgica può essere posta solo dopo questa verifica.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
12% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
gent paziente
come giustamente affermato dal dr. Miotti se vi corrisponde una devitalizzazione alla sede della ciste si può pensare ad un intervento inizialmente non invasivo come può essere un ritrattamento endodontico del dente devitalizzato: un controllo radiologico a 6 mesi evidenzierà la remissione della lesione o no in tal caso un chirurgico di minima come un'apicectomia andrà pensato. Nel caso invece il ritrattameno non fosse possibile per la presenza per esempio di un perno moncone non rimovibile la chirugia dovrà essere la prima scelta
cordiali saluti