Utente 115XXX
Salve a tutti.
Sono un ragazzo di 32 anni.
Sin dall'età di 15 anni ho avuto una buona e regolare vita sessuale, e nonostante abbia sempre avuto una compagna, non ho mai rinunciato alla masturbazione che ho sempre praticato però senza raggiungere l'orgasmo ma fermandomi un'attimo prima. Ho sempre fatto così per non perdere prestanza nei rapporti con la partner. Premetto anche che non ho mai avuto problemi di alcun tipo sia come desiderio sia come erezione. Da circa 3 mesi però ho notato che le mie erezioni sono diventate meno dure e meno durature nonostante avessi un'ottima eccitazione, ovvero, il pene rimane eretto solo se stimolato materialmente e come smetto di stimolarlo perde subito di rigidità, questo mi succede sia con la masturbazione che nel rapporto a due. Poi da circa una settimana ho consultato un dietologo ed ho incominciato una dieta che in pratica elimina la pasta, pane, riso, patate, ed è associata a due tipi di pillole che devo prendere prima e dopo i pasti. Quelle prima dei pasti sono composte così:
FLUOXETINA MG 8
ANANAS ES. MG 50
TRIAC MG 0.580
D-PSEUDOEFEDRINA MG 45
CARDO MARIANO MG 50
NA-DEIDROCOLATO MG 60
FOCUS ES. MG 200
Quelle dopo i pasti sono composte così:
LAGERSTROEMIA S. MG 30
PAPPAINA MG 50
EQUISETO ES. MG 100
FRANQULA ES. MG 50
BETULLA ES. MG 70
RODODENDRO ES. MG 100
PASSIFLORA ES. MG 100
Dall'inizio di questa dieta ho notato che il desiderio sessuale è svanito del tutto e le erezioni non sono pìù presenti tranne qualche accenno di erezione molto debole al mattino. Come prima cosa vorrei chiedervi se questi composti presenti in queste pillole possono influire sul calo del desiderio. Come seconda cosa, visto che il problema si è presentato prima della dieta, è probabile che la dieta stessa lo abbia peggiorato? Devo dire che attualmente non ho nessun fastidio o dolore nella zona interessata ma comunque a breve farò una visita da un andrologo. Vi ringrazio tutti anticipatamente.
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
non posso che concordare sull'opportunità di una valutaziobne andrologica. Ciò detto:
-le segnalo che la fluoxetina può interferire con la sessualità;
-la pratica di masturbazione senza esito in eiaculazione è a rischio di determinare nel tempo congestione prostatovescicolare.
Ci sappia dire quanto emerge dalla valutazione andrologica.
[#2] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
Grazie infinite per la tempestiva risposta.
Se per caso dopo la visita la diagnosi dovrebbe essere quella da lei indicata, è una cosa guaribile? Tornerò ad essere come prima? A prescindere da tutto, un po di riposo sessuale totale potrebbe giovarmi oppure e meglio che provo sempre a stimolarmi per cercare di avere erezioni?
Grazie ancora.