Utente 115XXX
Spett.le medicitalia mi rivolgo a voi per avere l'ennesimo consiglio riguardo il mio problema. Ho 36 anni e da circa otto anni soffro di orticaria cronica idiopatica, in pratica nessuno sa che cosa scatena questa cosa. I classici ponfi portati da questa fastidioso disturbo si presenteno una volta alla settimana circa. Compaiono in vari parti del corpo ma non sempre negli stessi posti. A volte alle mani, altre ai piedi, certe volte in entrambi i posti, sulle braccia, sulle gambe, raramente sulle labbra, mai su entrambi i piedi o entrambi le mani. Chiaramente quando compaiono su mani e piedi o qualche difficoltà in piu' in quanto la mano si gonfia e non riesco a muoverla bene e stessa cosa quando compaiono sui piedi, essendo gonfi ho difficoltà a camminare bene. I ponfi compaiono tutto l'anno in primavera sono un po' piu' violenti e si presentano piu' spesso. Ho fatto decine di analisi. Sistema immunitario, vari test allergici, sangue, urine, feci, otorino, aspirologo, lastre. L'unica cosa che è venuta fuori è un allergia alle graminacee. I ponfi sono di colore rosso pallido mi prudono, se li tocco sono caldi e se li premo sono leggermente dolorosi. Quando si manifestano mi basta prendere un antistaminico e nel giro di qualche ora tutto scompare e mi rimane solo in indolensimento generale in tutto il corpo che in una giornata scompare. Quando stanno per comparire questi sintomi sento come un formicolio e un prurito intenso e a distanza di poco tempo arriva il ponfo. Spesso sento le gambe indolensite e ho tutto il corpo leggermente dolorante anche se non ho i classici sintomi dell'orticaria. E' come un reumatismo che però so che è portato dall'orticaria perchè se prendo un antistaminico tutto passa. Chiaramente sopportabile, non prendo mai l'antistaminico per questi dolori. Raramente ho fitte molto intense alla bocca dello stomaco. Anche in questo caso prendendo l' Antistaminico tutto passa. Altrettanto raramente sento come una palla all'interno della gola, esternamente non si vede niente ma io sento chiaramente un gonfiore interno. Antistaminico e tutto passa. Sembra che l'orticaria attacchi anche le mucose interne ogni tanto. A questo punto dopo anni che prendo questi medicinali e mi intossico mi chiedevo cosa posso fare e se esistono rimedi alternativi Grazie per il vostro aiuto Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Gli antistaminici non la intossicano perche' lei li prende si' da anni, ma sempre episodicamente al bisogno. Sono farmaci sicuri e anzi li potrebbe prendere anche in via preventiva continuativa. In tal modo dopo le prime settimane si attenuerebbero gli effetti collaterali (possono dare per es. sonnolenza).




[#2] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottor Bianchi la ringrazio per la sua risposta. Come ha detto lei prendo gli antistaminici episodicamente ( 1 - 2 volte la settimana a seconda dei periodo ) ma comunque mi sembra di prenderli abbastanza spesso. Non sono un medico e quindi mi scuso se mi permetto di contraddirla ma non pensa che dopo anni di regolare assunzione non sia del tutto salutare prendere questo tipo di farmaci? Per quanto riguarda gli effetti collaterali tipo la sonnolenza devo dire che gli ho già superati da tempo. Sinceramente quando li prendo non riscontro nessuna sonnolenza. Premetto che uso un antistaminico di recente generazione ( Xizal ). L'unico effetto collaterale che noto è un aumento di peso che però ipoteticamente non dovrebbe essere legato all'antistaminico in quanto quelli di nuova generazione non contengono piu'cortisone. Quindi non saprei spiegere il perchè visto chi io mangio pochisimo e non ho cambiato niente nelle mie abitudini alimentari. A proposito di alimentazione ho cercato anche di capire se la mia orticaria fosse legata a qualcosa di alimentare ( mi sono fatto un diario per trovare un riscontro ) ma gli episodi si manifestano al di la del tipo della mia alimentazione. Per finire non vengo a contatto con sostanze chimiche partilari, metalli o prodotti particolari che possano scatenare la mia orticaria. A questo punto rinnovo la mia domanda esistono metodi alternativi per attenuare i sintomi dell'orticaria senza prendere l'antistaminico? Qulcuno mi ha consigliato di provae l'agopuntura, altri prodotti a base di erbe, lei che ne dice? Ho anche provato l'omeopatia ma non ho avuto assolutamnete alcun beneficio. Grazie ancora per la sua disponibilità. Cordiali saluti.