Utente 807XXX
Gent.mi Dottori,
a luglio 2007 a seguito di incidente stradale ho dovuto subire:
riduzioe ed osteosintesi della frattura lussazione sacroiliaca di sinistra, osteosintesi della colonna posteriore anca destra, riduzione e stabilizzazione con placca della distasi della sinfisi pubica. Per circa 40 giorni ho avuto il catetere.
Da quando mi sono ripreso, ho notato che il pene in erezione non è più come prima: non riesce a diventare duro duro.
Tutti gli organi interni sono perfettamente funzionanti, non si riscontrano anomalie.
Il problema sopradescritto, puo quindi essere riconducibile agli interventi a seguito dell'incidente?
Cosa mi consiglia di fare? Ci sono soluzioni naturali o mediche? Occorre una visita specialistica?
Grazie per l'aiuto.
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore,

vista la soria clinica recente che ha alle spalle noi da questa postazione poco possiamo dirle comunque si ricordi che quadri clinici particolari come il suo non possono essere affrontati e tanto meno capiti e risolti tramite una semplice e-mail e richiedono sempre una attenta valutazione clinica diretta .

A questo punto consulti il suo medico di medicina generale che, esaminato in prima istanza il suo problema , potrà eventualmente indirizzarla successivamente verso una più mirata valutazione specialistica andrologica.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Utente 807XXX

Iscritto dal 2008
Grazie. Solo un chiarimento: ma per medico di medicina generale intende il medico di famiglia?
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

sì, è la stessa figura professionale ed una volta, agli inizi della mia attività clinica come medico, erano anche chiamati medici di base.

Un cordiale saluto

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

una frattura o piu fratture del bacino potrebbero aver compromesso i meccanismi vascolari che regolano l'erezione.
Dovrebbe consultare uno specialista andrologo che con gli opportuni tests ecodoppler possa valutare talee ipotesi e consigliarle, alla fine, come sopperire al problema
cari salutiu
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

nell'attesa di una eventuale e diretta valutazione andrologica un'ultima indicazione che posso darle è quella di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com