Utente 915XXX
Gentili Medici,
questi sono i risultati del mio ultimo Holter:

Riassunto Analisi:

Totale battiti normali: 105596
Prematuri Sopraventricolari: 9 -0.009% di battiti totali
SVT: 0
Totale Ventricolari: 4 avg 0/hr 0.0% di battiti totali
Prematuro Ventricolare: 3 avg 0/hr 0.0% di battiti totali
Coppia: 0
Tripla: 0
Salva:0
VT: 0
Bradicardia: 0
Battiti Mancanti: 2
Pause: 0
Max FC: 129 bpm alle 12:45 (1 min Avg)
Media FC: 75 bpm (1 min Avg)
Min FC: 56 bpm alle 05:21 (1 min Avg)
Battiti totali: 105792
Battiti Stimolati: 0

Commenti:

Ritmo sinusale per tutta la durata della registrazione con FC compresa tra 129 e 56 BPM. Rare extrasistoli sopraventricolari. Rare extrasistoli ventricolari isolate. Assenti anomalie del tratto ST-onda T da riferire ad ischemia miocardica transitoria.

Alcune premesse: sono un uomo di 27 anni con nessuna familiarità con malattie cardiache (certo, più in là di un certo punto nell'albero genealogico non si può andare..). Non sono sovrappeso. Fumo poco. Soffro di extrasistolia da 4/5 anni (o almeno da allora le "avverto"). Ho svolto un ecocardio, 2 Holter, qualche ECGramma, una prova da sforzo, e analisi alla tiroide. Tutti negativi o nella norma.

I miei dubbi:

1) Spesso avverto queste benedette extrasistoli. Non sono palpitazioni. Avverto proprio il/i battito/i mancato/i. Non solo all'altezza del petto, ma (è la prova del nove..) con le dita sulla carotide o sul polso. L'Holter ne ha "beccate" alcune singole. Ma ci sono delle volte che "sento" delle extrasistoli (ripeto, non palpitazioni, questo è importante..) più "lunghe" o "prolungate". Ovviamente la mia conclusione è che sono doppiette o triplette o salve. Ma non ne ho la certezza (non avendole mai registrate!). E quindi Vi chiedo: avendo l'Holter registrato anche delle extra ventricolari, quelle che io sento qualche volta potrebbero essere salve ventricolari. Questo mi preoccupa dato che Voi Medici fate la distinzione tra extrasistoli sopra-ventricolari e ventricolari. Cioè, quando dite che le sopra-ventricolari sono benigne, significa che le ventricolari non lo sono?

2)Ormai so bene cosa sono le extrasistoli. Ma cosa sono i battiti mancanti?

3)Dal momento che non riesco a trovare una o più causa scatenanti, cosa potrei fare? Forse rifare le analisi alla tiroide (ho anche familiarità). Cioè, è possibile che in alcuni casi le analisi diano risultati "falsi" o non attendibili?

Grazie per il servizio che offrite e che continuate ad offrire. Cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, purtroppo tutte le sue preoccupazioni si debbono esclusivamente al fatto che lei "avverte" tutte (sebbene pochissime!!!) le sue extrasistoli, ossia quei battiti precoci che (raramente in base all'esame Holter riportato) alterano la normale ritmicità cardiaca e che sebbene "benigne" danno luogo a quelle sgradevoli sensazioni da lei avvertite e che tanto la pongono in ansia. Premesso che, le extrasistoli sono comunemente registrate in ogni individuo e che la loro pericolosità si basa sulla loro capacità di determinare ritmici caotici o tachiarimici soprattutto in soggetti affetti da coronaropatia, la sua situazione è molto comune a quella osservabile in un normale ragazzo della sua età, condizione di assoluta normalità che non necessità di terapia farmacologica ma solo di semplici accortenze (evitare fumo, abuso di caffè, cola, the, agrumi, psti abbondanti seguiti dal riposo, ecc...)
Stia sereno.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 915XXX

Iscritto dal 2005
Gentile Dr. Martino,
grazie per il tempestivo consulto.
Vorrei gentilmente chiederLe se (secondo Lei) dovrei rifare le analisi alla tiroide. Dato che (sebbene fortunatamente benigne), le extrasistoli devono pur dipendere da qualcosa..!
E poi un'altra cosa: posso frequentare una palestra? Non mi riferisco alla sola attività aerobica (che i vari Medici mi hanno espressamente consigliato di fare), ma anche ad attività quali sollevamento pesi. O potrei andare incontro a qualche pericolo?! Le chiedo questo sulla base alcune osservazioni precise:

1) il fatto che alcune volte (come Le ho riferito) "avverto" delle extrasistoli che mi danno l'impressione di essere più di una (consecutive).

2) il fatto che, avendo l'Holter registrato anche delle extrasistoli ventricolari, nulla toglie che quelle che io sento come consecutive, siano appunto ventricolari (e quindi più pericolose..)

3) il fatto che alcune volte, facendo attività fisica "avverto" appunto delle extrasistoli (ma non sempre).

La ringrazio nuovamente. Cordialmente saluti.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, le extrasistoli isolate o talora anche in coppia non costituiscono un fenomeno patologico per l'attività cardiaca, anche se risultano indubbiamente "fastidiose" quando avvertite. In base agli esami effettuati non ravvedo particolari problemi per lo svolgimento di qualunque attività fisica, ma se vuole una maggiore sicurezza esegua un test da sforzo.
Saluti