Utente 116XXX
Sono un ragazzo di 21 anni. Dall'età di 14 circa soffro di eritrosi facciale per causa genetica (presente anche in mia madre in età giovanile) e solo negli ultimi due anni me ne sono interessato poichè è andata peggiorando.
Le zone interessate sono le guancie, i lati degli occhi e parte della fronte. I flush mi si presentano per diversi motivi come lo sfregamento della pelle quando mi lavo, esposizione eccessiva al calore e soprattutto per emozione che ha ormai creato un circolo vizioso in quanto in molte situazioni quotidiane la mia paura di diventare rosso come un peperone è appunto all'origine del problema causando i flush.
Sono stato dal dermatologo che mi ha appunto confermato l'eritrosi e anche una leggera dermatite, mi ha quindi prescritto Triatop shampoo, Dermo Lichtena fluido e Rosacure intensive per cercare di attenuare il problema sottolineando come pero per le cause emozionali non sia possibile fare nulla se non cercare di uscire da solo da questo circolo vizioso.
Ora il mio dubbio è se questi prodotti che mi sono stati prescritti sono idonei alla mia situazione o se ne esistono di altri piu efficaci e inoltre volevo sapere quali sono le protezioni indicate per esposizione al sole (abbronzatura) cosi da poter in buona parte cammuffare il problema di colore al viso.
Faccio inoltre presente che lavoro in reparto fresco di un ingrosso alimentare quindi sono soggetto a diversi cambi di temperatura nell'arco della giornata

saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
TORTONA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Caro paziente,
come fare a dare un giudizio sull'operato di un collegha senza neanche averla vista?
Già è una cosa di per sè antipatica, poi non abbiamo modo di sapere cosa il collega pensasse e dove volesse arrivare.
Possiamo parlare per via generale,. non vi è dubbio, ma entrare così nello specifico significherebbe farle una diagnosi ed una terapia, cosa che da questa posizione non è possibile. Deve perciò ricorrere al dermatologo, poi ci faccia sapere e ne parleremo.

Cari saluti

Mocci