Utente 100XXX
salve,
spero di non aver sbagliato specialità. passo alla domanda:
è da poco che ho iniziato ad avere rapporti con la mia fidanzata (sempre protetti da preservativo e coito interrotto), e ho riscontrato che i miei "tempi" sono molto ridotti, molte volte arrivo solo alla prima penetrazione e già devo "scappare via". giustamente, la mia ragazza mi ha fatto notare che forse soffro di eiaculazione precoce, io le dico che è mancanza di "allenamento". ho provato ad usare preservativi ritardanti ma con scarso risultato. volevo quindi chiedervi: come faccio a capire che soffro di eiaculazione precoce? ci sarebbe eventualmente un modo per risolvere tale problema?
grazie in anticipo per le risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,si tratta effettivamente di eiaculazione precoce,che,pero',non e' una malattia ma e' un disagio sessuale che va inquadrato al piu' presto da un esperto andrologo che sappia valutare gli aspetti comportamentali e quelli funzionali nella maniera piu' corretta.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
grazie mille dottore
[#3] dopo  
Dr.ssa Ilenia Sussarellu
40% attività
0% attualità
16% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Gentile ragazzo,
dopo aver effettuato un controllo andrologico sarebbe opportuno consultare uno psicoterapeuta della tua zona, preferibilmente cognitivo-comportamentale, con il quale individuare delle strategie che ti aiutino a gestire questo problema.

Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
scusi se insisto, in teoria si potrebbe curare psicologicamente?
grazie
[#5] dopo  
Dr.ssa Ilenia Sussarellu
40% attività
0% attualità
16% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
se non esistono problemi organici si
[#6] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
ok. grazie mille
[#7] dopo  
Dr. Armando De Vincentiis
52% attività
20% attualità
20% socialità
MARTINA FRANCA (TA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile utente, psicologicamente non si intende però con la forza di volontà o solo parlandone con lo psicologo. Significa con la messa appunto di tecniche "comportamentali" dettate dallo psicologo specializzato orientate a modificare e a controllare le sue reazioni fisiologiche.
cordialmente
[#8] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
certo, sono d'accordo. lei non ha qualche consiglio da darmi? così, per iniziare... :D
grazie mille
[#9] dopo  
Dr. Armando De Vincentiis
52% attività
20% attualità
20% socialità
MARTINA FRANCA (TA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
gentile ragazzo i consigli on line tendono sempre ad essere mal compresi poichè farebbero nascere dubbi incertezze e richieste di approfondimento che, per una certa difficoltà tecnica, sarebbero molto complicati da affrontare in questa sede.
Si rivolga con fiducia ad uno specialista anche presso un servizio pubblico.
saluti
[#10] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gentile Utente,
magari intanto provi a leggere questo articolo, giusto per farsi un'idea sull'eiaculazione precoce http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=62157
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto e l'articolo già letto del collega Bulla, se desidera avere ancora più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=27950.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com