Utente 116XXX
gent.le dottore
sono una studentessa con peso 63 e altezza 1,65. da circa un anno soffro di
tachicardia, cardiopalmo, affaticamento anche senza sforzo e mal di testa continui. ho fatto una serie di controlli con i seguenti risultati:
1-esami tiroidei tutto nella norma, l'ecografia evidenzia 2 millimetrici noduli trascurabili.
2-esami cardiologici: ecg normale, l'holter ha evidenziato una tachicardia continua ma non eccessiva, ecocardio nella norma
3-esame con l'otorino ha mostrato ipertrofia dei turbinati e setto nasale deviato.
4-esami ormonali: ormoni sessuali nella norma ma il testosterone è 1

ho sempre praticato sport ma sei mesi fa ho dovuto smettere per un intervento di ernia discale l5-s1.

mi è stato detto che potrebbe essere solo ansia, ma io non sono un tipo ansioso e l'aumento della tachicardia non è associato a momenti più o meno stressanti, di solito è casuale in circostanze svariate.

ci sono altri test che potrei fare o mi devo rassegnare alla diagnosi dell'ansia anche se non ne sono convinta?

ringraziandola anticipatamente per la sua cortesia le invio cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, vista la negatività degli esami strumentali cui si è sottoposto, è molto verosimile l'ipotesi ansiogena della sua tachicardia. In genere si consiglia ai pazienti di non far abuso di sostanze "eccitanti" come la caffeina, di abolire eventualmente il fumo, di praticare una regolare attività sportiva onde evitare la prescrizione di blandi ansiolitici.
Saluti