Utente 202XXX
Gent.mi dottori, ho cercato nei consulti online già pubblicati e credo, ma vorrei una conferma da parte vostra, di aver riscontrato nei sintomi segnalati da altri utenti il disturbo che mi colpisce da circa un mese.

Inizialmente ho notato la presenza di macchie giallastre sull'intimo.
Poi mi sono accorto della perdita involontaria di una sostanza biancastra dall'uretra. Quasi sempre la perdita di sostanza biancastra era accompagnata da un forte stimolo ad orinare.
Successivamente mi sono accorto di aver aumentato la frequenza di "visite" al bagno.
La perdita di iquido è quasi esclusivamente diurna.
Ultimamente ho notato un bruciore non costante dell'interno dell'uretra.

Consultando il vostro sito e le risposte credo si tratti di una prostatite.
Cercherò quanto prima di consultare il mio medico ma vorrei un vostro parere.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
dalla descrizione penserei ad una uretrite.
Il modo di procedere comunque non cambia; si rivolga al suo Medico di Famiglia e sarà lui a decidere se inviarla dallo specialista per gli accertamenti e le cure del caso.
L'unico consiglio che le posso dare è di avere rapporti protetti fino a che non farà la visita.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

mi associo ai consigli del collega Benaglia
cari saluti
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
è molto probabile che Lei abbia una uretrite e non una prostatite. Trovo corretto nella forma e nella sostanza quanto espresso nelle risposta del Collega BENAGLIA, al quale mi associo.
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
se posso aggiungere un consiglio ,alle osservazioni che condivido dei colleghi che mi hanno preceduto ,in questi casi è sempre utile aumentare l'assunzione di liquidi , cioè acqua possibilmente oligominerale ,non gasata, soprattutto durante la mattinata fino al tardo pomeriggio evitando invece un'eccessiva ingestione di liquidi durante la serata. Questo aiuta a "lavare" l'uretra in attesa della valutazione diretta ed accurata del medico che consulterà.
Un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
anche a me paiono i segni e i sintomi di un'uretrite