Utente 116XXX
BUONGIORNO,
IO (31 ANNI) E MIO MARITO (33) STIAMO PROVANDO AD AVERE UN FIGLIO SENZA RISULTATI.... A ME HANNO DIAGNOSTICATO CICLI ANOVOLUTARORI E LUI UNO SPERMIOGRAMMA CON "OLIGOSPERMIA" DI SEGUITO RIMETTO I RISULTATI:

QUANTITAA'...3.5
COLORE...GIALLASTRO
ASPETTO... OPALESCENTE
FLUIDIFICAZIONE... COMPLETA
VISCOSITA'.... REGOLARE
REAZIONE... ALCALINA
NUMERO NERMASPERMI... 55.000... (V.N.>40.000)

MOTILITA' A 1 H

MOBILI 25 (V.N.>70%)
POCO MOBILI 30(V.N.<30%)
IMMOBILI 45(V.N.<20%)

MORFOLOGIA

NORMALI 60 (V.N.>70%)
IMMATURI 15 (V.N.<10%)
ATIPICI 20 (V.N.<10%)
TESTE DOPPIE 5 (V.N. <5%)
CODE DOPPIE 0
ACEFALI 0

INDICE VITA <5 (V.N.>5)

NOTE: OLIGOSPERMIA

POTETE CORTESEMENTE DARMI DEI CONSIGLI... E' STATO VISTO ANCHE PER FARE UNO SCO COLOR DOPPLER SCROTALE (PER SCONGIURARE UN VARICOCELE NON PRESENTE) E IL MEDICO (CHE HA VISTO ANCHE IL REFERTO) GLI HA DETTO CHE NON E' STERILE E CHE GLI SPERMATOZOI POSSONO ESSERE STIMOLATI.... VOI COSA MI DITE? NON SO DOVE SBATTERE LA TESTA.. E' COLPA MIA SUA O DI TUTTI E DUE?

GRAZIE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
lasci perdere le colpe, che con quelle si fa poca strada. Piuttosto ripeterei l' esame di suo marito in un centro dedicatyo che segua le direttive WHO 1999, che lo spermiogramma di suo marito è malfatto e pertanto poco intellegibile: suggerisco il laboratrorio della Unibùversità la Sapienza di Roma, oppure a livello privato Artemisia di viale Liegi. Ne faccia comunque due che è un esame che fluttua. Personalmente eseguo anche esami ormonali, prima di valutare quale tipi di stimolazione (terapia) esegire. I ciclki anovulatori sono comunque un problema notevole per quanto riguarda la fertilità della coppia. Suggerisco con i due spermiogrtammi di valutare l' oppurtunità di contattare andrologo veramente esperto. Nonchè ginecologo esperto, che nel suo post non compaiono eventuali terapie o suggerimenti circa il problema di cui è affetta.