Utente 117XXX
Buongiorno,la questione che vorrei sottoporre è questa: mio padre (55 anni) assume da circa 4 anni ENAPREN 20 MG a causa di ipertensione (mezza compressa la mattina e mezza la sera). In questi giorni, avverte dolore con gonfiore al ginocchio destro e il nostro medico di base gli ha prescritto FENADOL 100 MG antinfiammatorio non steroideo. Dopo soli tre giorni di cura la pressione si è alzata notevolmente e il battito cardiaco abbassato (meno di 40 al minuto).Per ora ha interrotto la cura del FENADOL.
La mia domanda è diretta:esistono antinfiammatori che siano compatibili con l'ipertensione?
Vi ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, come riportato in scheda tecnica quale effetto collaterale, il diclofenac, principio attivo del fenadol, può diminuire l'effetto farmacologico degli anti-ipertensivi, il cui dosaggio andrebbe quindi potenziato, ma non di certo è causa di bradicardia. E' probabile l'interazione con altri farmaci da lei non segnalata?.
La situazione comunque andrebbe indagata con un eventuale Holter ECG.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 117XXX

Iscritto dal 2009
Gazie mille per la celere risposta!
Non sono a conoscenza dell'utilizzo di altri farmaci.
Vorrei però sapere: esistono antinfiammatori che non interagiscono sui farmaci antipertensivi?
A detta del mio medico di base tutti gli antinfiammatori aumentano il livello di pressione arteriosa, è così?
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
In effetti tutti i FANS come classe farmacologica potrebbero determinare tali effetti.