Utente 109XXX
Salve a tutti
Avevo già scritto su questo sito poco tempo fa riguardo ad altri problemi che credo comunque siano correlabili a ciò che vi sto per dire.
Sono un ragazzo di 19 anni, molto sportivo (alterno giorni di corsa ad allenamenti calcitici) ma purtroppo in quest'ultimo periodo ho avuto dei grossi problemi di stress ed ansia. Circa due mesi fa accusavo un fastidio nella zona inguinale sx, vicino al testicolo e a causa del mio carattere molto ansioso sono andato in panico ed ho pensato subito al peggio. Dopo essere stato dal medico di base che mi ha diagnosticato una forma di pubalgia(ogni anno ormai ci devo fare i conti) ho iniziato ad accusare un sopportabile dolore lombare; dopo un consulto urologico non è risultato alcun problema. Esami del sangue perfetti e l'eco addome ha riscontrato solamente un piccolo angioma di 6mm sul fegato. Successivamente inizio a sentirmi stanco, e col passare dei giorni iniziano formicoli alle mani ed hai piedi oltre ad una sensazione di totale contrazione muscolare e gravi problemi di erezione. Sono corso dal medico di base (tutti voi potete immaginare a quale malattia ho subito pensato) che dopo una visita dove ha verificato forza degli arti superiori e sensibilità mi ha assicurato sul fatto che si trattava di una forte forma di stress ed ansia anche a causa dell'imminente maturità. Oggi noto dei miglioramenti, non ho più i formicolii, continuo a svolgere la mia normale attività fisica anche se comunque i muscoli restano un po' contratti (basta poco per farmi comparire una parestesia, ma appena torno ad una "normale" postura tutto si risolve). Dopo questa introduzione vi espongo la mia preoccupazione:le erezioni sono quasi ritornate nella norma, ma l'eiaculazione che avevo prima di questo periodo non ritorna in quanto è più scarsa del solito. In questi ultimi giorni sto provando la masturbazione e vedo dei piccoli miglioramenti ma forse per il mio continuo sollecitare l'organo sento un piccolo fastidio all'altezza dell'attaccatura tra pene e scroto. Questi problemi di eiaculazione si possono attribuire allo stress o devo iniziare a preoccuparmi? Vi ringrazio in anticipo per la vostra cortese disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
in un momento di stanchezza succede un deficit di espulsione del seme. Non provi, astinenza per 20 guiorni Se pesriste consulti un collega per la visita di rito.
[#2] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la celerità della Sua risposta. Farò passare il periodo di tempo da Lei indicato
[#3] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Un'ultima cosa: perdoni la mia paura ma questi problemi eiaculatori riguardano anche un "getto" di fuoriuscita dello sperma non molto forte; rientra tutto nei deficit erettivi da Lei gentilmente descritti?
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
si. Si attenga a quanto detto.