Utente 317XXX
Salve,

da un po di anni ho una formazione nodulare nell'avambraccio sinistro. Gli ultimi mesi è cresciuta troppo presto rispetto agli anni scorsi e ha cominciato a farmi male. Credo che questo sia venuto per il fatto di aver cominciato a lavorare e visto che sono un informatico, lavorando sempre davanti un computer il braccio si stanca e di conseguenza si è irritata anche questa specie di cisti. Mi hanno consigliato di fare un ecografia ed il risultato è:
"L'esame ecografico dei tessuti molli della regione ventrale dell'avambraccio sinistro ha messi in eveidenza in corrispondenza della tumefazione palpabile la presenza di una formazione nodulare ovalare, tenutamente ipoecogena, a margini regolari, della dimensione di cm. 2.5 circa, localaizzata in sede superficiale sottocutania e riferibile verosimilmente a formazione lipodea del sottocutaneo.
Tale formazione, capsulata, impronta le strutture musculari sottostanti."

Il medico che mi ha fatto l'ecografia mi ha detto che non è niente di grave e che si può togliere con una semplice operazione.
Vorrei sapere quindi:
1. Cosa devo fare per prenotare un operazione del genere o se si può andare direttamente in pronto soccorso? Dovrei andare al policlinico o mi posso affidare ad una ASL?
2. Quali sono i tempi di attesa per una operazione del genere (vivo a Roma)?
3. Quanti giorni dovrei stare a riposo visto che lavoro?
4. Quali segni/cicatrici può lasciare un operazione per una formazione nodulare di 2.5-3cm di diametro?

Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signore
dopo aver letto la sua richiesta la informo che:
1 - il pronto soccorso deve essere utilizzato per le urgenze mediche e chirurgiche e non per le visite chirurgihe;
2 qualunque struttura ASL ospedaliera ha un ambulatorio chirurgico dove uno specialista la può visitare e stabilire l'indicazione ad una asportazione chirurgica;
3 i tempi di attesa variano da ospedale a ospedale, ma in genere sono superiori ai 30 giorni;
4 ogni atto chirurgico determina una cicatrice che non può essere preventivata vista la diversità di reazione dei tessuti da paziente a paziente, ai materiali di sutura.
Qualora tutto dovesse andare per il meglio penso che una cicatrice di 4-5 cm sia sufficiente per una completa asportazione della lesione.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 317XXX

Iscritto dal 2007
Salve,

grazie della risposta.

Come ho scritto sopra, io ho già fatto un ecografia e il dottore mi ha detto che con una semplice operazione si può togliere la formazione nodulare pero non mi ha detto come dovrei muovermi per fare l'operazione. Scusate l'ignoranza ma sono straniero e non ho idea di come funzionano le cose qua. Adesso non vorrei prenotare di nuovo un'altra visita solo per vedermi con un medico specialistico (la stessa persona che ha mi ha fatto l'ecografia) di questo campo visto che i tempi di attesa sono lunghissimi.

Per l'operazione mi hanno consigliato di trovare un chirurgo plastico.

Possibilimente un medico di Roma mi può rispondere che dovrei fare in dettaglio?

Grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signore
lei dovrebbe farsi fare una richiesta di asportazione chirurgica lipoma avambraccio dal suo medico curante e poi prenotare l'intervento presso il CUP (centro uinico prenotazioni).
Consideri tuttavia che alcuni chirurghi (compreso il sottoscritto) prima di effettuare un qualsiasi intervento chirirgico gradiscono visitare il paziente ed esprimersi sulla indicazione all'intervento.
La chirurgia generale o quella plastica sono in grado di soddisfare la sua richiesta.

Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 317XXX

Iscritto dal 2007
Grazie della risposta imediata.

Contattero al più presto il mio medico.

Grazie ancora