Utente 209XXX
allora ho 16 anni ... e da tempo ho osservato nel mio sperma come dei grumi gelatinosi.. cercando in codesto forum ho potuto notare numerosi clienti con il mio stesso problema ma erano forse un po' + grandicelli si aggiravano infatti intorno hai 20/30 anni .. volevo sapere se questi grumi erano dovuti a residui nei condotti coagulati o altro , e qual'è la causa di questo problema che persiste circa da 6 mesi.. e poi volevo sapere se era meglio parlarne con i miei genitori e poi magari con uno specialista (anche se sarà molto imbarazzante).. oppure forse tenere sotto osservazione la cosa e in un secondo momento parlarne..
grazie anticipatamente dell'aiuto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore di Palermo,

la presenza di "grumi gelatinosi" nello sperma non è, generalmente, espressione di alcuna patologia.
Non me ne preoccuperei molto.
Eventualemte ne parli con i suoi genitori o con il suo medico di Famiglia
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2006
quindi lei pensa che sia un fatto del tutto fisiologico o (speriamo), che non bisogna di cura? perkè nell'altre discussioni si parlava di fare esami di urina ecc. ... io non riscontro però al contrario degli altri clienti nessun dolore addominale o altro.. forse adesso che ho scoperto questo problema mi servirebbe un psicologo..
grazie anticipatamente
[#3] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2006
scusate se scrivo due post consecutivi ... cmq volevo dire che cercando ancora sul web ho trovato persone con il mio stesso problema e il medico risponde che a volte cio è causa e di poca attività sessuale ( e la mia è quasi assente) o disidratazione .. e che la masturbazione aiuta il ricambio di spermatozooi..
se è così non c'è il bisogno di mettere in allarme me e coloro che mi stanno intorno giusto?.. tengo sotto osservazione il fenomeno, magari favorendo il ricambio di spermatozooi, e poi in tal caso contatto il mio medico?
scusate ... ma sono ansioso da morire
grazie mille
[#4] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Caro ragazzo,
direi che la tua ansia non è giustificata. Come già correttamente affermato dal Collega Pozza non vi sono gli estremi per pensare ad un problema infiammatorio o quant'altro, soprattutto alla sua giovanissima età.
Buona idea quella di aumentare la frequenza eiaculatoria e valutare se i grumi scompaiono.

Tienici informati
[#5] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2006
intanto volevo ringraziare tutti voi medici...per la temprestiva risposta e l'immediato conforto... con mia grande felicità così vi informo che dopo un passaggio da un attivita eiaculatoria (non so se si può dire così) sporadica ( circa una volta ogni due settimane) ad un attività molto più intensa... quegli elementi riscontrati sono diminuiti vertiginosamente dopo 2 giorni... spero che presto noterò l'assenza completa di essi .... cmq vi terrò informati grazie ancora
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
visto che le terapie giuste non sono sempre così sgradevoli?
:o)
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#7] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2006
caro dottore purtroppo per me quest'attività continua, la masturbazione non mi piace... evito sempre di farlo.. e poi masturbarti sapendo che lo stai facendo per osservare un determinato problema non è per niente piacevole..anzi a volte è difficile anche masturbarsi con questo pensiero...per di + ritengo che non sia qualcosa di puro... per cause non attinenti alla medicina..
[#8] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
se vi sono delle motivazioni personali, rispettabilissime, che La rendono restio a ricorrere alla pratica onanistica, non rimane che confidare nelle polluzioni spontanee diurne e notturne.
Affettuosi auguri e cari saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#9] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2006
si ma come ho potuto constatare queste non fanno il proprio compito... ovvero se non mi masturbo frequentemente ritorna il problema... l'unico modo .. è stringere i denti .. meglio di confessare il problema al mio medico... che imbarazzo!!!!!
[#10] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
troviamo una via di mezzo: una volta a settimana?
Ancora un caro saluto.
Prof. Giovanni MARTINO