Utente 122XXX
BENTROVATI, TORNO AD APPROFITTARE DELLAVOSTRA PAZIENZA E DISPONIBILITA'. DOPO TRE MESI DI CURA A BASE DI CARNITENE 1 G. E EPHYNAL 300 MG SONO TORNATO A FARE GLI ESAMI È QUESTI DI SEGUITO SONO I RISULTATI:
ESAME LIQUIDO SEMINALE
PRIMA DELLA CURA 17.05.2006 DOPO LA CURA 20.10.2006
VOLUME 2.0 ML 2.5
PH 7.3 7.4
ASPETTO PROPRIO PROPRIO
FLUIDIFICAZIONE FISIOLOGICA FISIOLOGICA
VISCOSITA’ NEI LIMITI NEI LIMITI
CONCENTRAZIONESPERMATOZI/ML 35.000.000 120.000.000
CONCENTAZIONESPERMATOZOI/EIACULATO 70.000.000 300.000.000
MOTILITA’ SPERMATOZOI 2^ ORA 5% RETTILINEA 40% RETTILINEA
+10% DISCINETICA 10% DISCINETICA
MOTILITA’ SPERMATOZOI 4^ ORA 5% RETTILINEA 40% RETTILINEA
+ 5% DISCINETICA + 10% DISCINETICA
MORFOLOGIA SPERMATOZI TIPICI 12% 36%
MORFOLOGIA SPERMATOZI ATIPICI 88% 64%
LEUCOCITI/ML 300.000 600.000
EMAZINE / /
ELEMENTI LINEA SPERMATOGENETICA PRESENTI PRESENTI
ZONE DI SPERMIOAGGLUINAZIONE / PRESENTI
CELLULE DI SFALDAMENTO / /
CORPUSCOLI PROSTATICI PRESENTI PRESENTI
OSSERVAZIONI TEST DI VITALITA’ /

ALL’EOSINA – PERCENTUALE DI
SPERMATOZI VITALI 48%

Nel frattempo ho effettuato delle altre analisi:
1) ANALISI DEL SANGUE
- TSH 1,53 uUl/Ml
- FT4 1,05 ng/dl
- ESTRADILO 22,0 pg/ml
- FSH 1,36 mUl/Ml
- LH 1,84 mUl/Ml
- INIBINA B 257,0 pg/Ml
- PRLATTINA 7,42 ng/ml
- TESTOSTERONE 8,85 ng/ml

2) ECO-COLOR DOPPLER TESTICOLARE
AMBEDUE I TESTICOLI SONO IN SEDE, PRESENTANO MORFOLOGIA CONSERVATA E PROFILO REGOLARE.
DIMENSIONI NEI LIMITI; FALDA LIQUIDA LIEVEMENTE AUMENTATA A SINISTRA.
TESTICOLO DESTRO E SINISTRO VOLUME CC 17.
DIDIMI AD ECOSTRUTTURA OMOGENEA ESENTE DA LESIONI FOCALI.
NON SI RILEVANO IMMAGINI RIFERIBILI O SOSPETTE PER PATOLOGIA FOCALE ECOGRAFICAMENTE APPREZZABILE.
A CARICO DELLA TESTA DI ENTRAMBI GLI EPIDIMI, ENTRAMBI DISOMOGENEI, SI SEGNALA LA PRESENZA DI UNA AREOLA ANECOGENA MM 3,5, CON RINFORZO DI PARETE, AVASCOLARE. NULLA DA SEGNALARE A CARICO DEL CORPO E CODA DELL’EPIDIMO.
ASSENZA VARICOCELE.
CONCLUSIONI: QUADRO COMPATIBILE CON CISTI BILATERALI TESTA EPIDIMO.


LA PRECENDENTE CURA E’ STATA SOSPESA E ADESSO MI E’ STATO PRESCRITTO 50 PROVIROM 50 MG.

COSA NE PENSATE DEL NUOVO QUADRO CLINICO ALLA LUCE DELLA CURA EFFETTUATA? IRISULTATI SONO SODDISFACENTI? O SONO PREOCCUPANTI? CHE DIFFERENZA C'E' TRA LA VECCHIA CURA E LA NUOVA? LE CISTI BILATERALI TESTA EPIDIMO INDIVIDUATE CON L'ECO-COLOR DOPPLER TESTICOLARE COSA SONO DI PRECISO? PENSO CHE DOMANDE NE' HO FATTE ABBASTANZA MA QUELLA PIU' IMPORTANTE E' CHE SPERANZE CI SONO?

GRAZIE NUOVAMENTE PER TUTTO E DISTINTI SALUTI.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore 12293,

è sempre difficile ,se non impossibile, esprimere giudizi precisi su casi clinici, semplicemente sulla base di esami diagnostici e senza poter visitare il paziente, sentire la sua storia e capire molti altri particolari del singolo e della coppia.
Esprimere giudizi sull' atteggiamento diagnostico e terapeutico di un collega mi sembra estremamente difficile e scorretto, chiaramente eccetto casi di terapie "strampalate".
Con il proprio medico o specialista ci dovrebbe essere un senso di fiducia quasi assoluto, altrimenti, nel dubbio, è meglio rivolgersi ad altra figura professionale e, per lei che abita a Roma, la cosa non dovrebbe essere difficile
Cari saluti
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
ottima terapia ed ottimi risultati.
Mi dica un solo motivo valido per non seguire con eterna riconoscenza le indicazioni del Suo Specialista di fiducia. Io non ne trovo.
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
concordo con quanto detto dal collega Pozza per le considerazioni e i commenti "generali". Per quanto riguarda le terapie a lei indicate :la prima era a base di antiossidanti ,come la levo-carnitina e la vitamina E, la seconda è una terapia ormonale androgenica ,cioè a base di testesterone . La decisione di questo cambiamento sono legate a considerazioni cliniche che noi ,da questo sito ,non possiamo nemmeno commentare perchè date da un collega che ha in mano ,in modo diretto ,la sua situazione clinica. Per quanto riguarda le cisti epididimarie sono generalmente di tipo congenito e generalmente non devono mai essere operate a rischio di chiudere il canale epididimario. Se desidera avere più informazione comunque può anche consultare il sito dei centri in cui lavoro: www.andrologiamedica.org.
Un cordiale saluto.