Utente 169XXX
BUONGIORNO, SONO UN RAGAZZO DI 27 ANNI E NELL' ULTIMA EIACULAZIONE HO NOTATO DELLE PICCOLE TRACCE DI SANGUE NELLO SPERMA E DOPO CIO HO UN FASTIDIO PERSISTENTE AL TESTICOLO SX E PICCOLI DOLORI AL BASSO VENTRE SX,NOTO INOLTRE UN LEGGERO BRUCIORE QUANDO URINO.VOLEVO SAPERE SE E' TUTTO RICONDUCIBILE AD UN VARICOCELE CHE
PERIODICAMENTE CONTROLLO O SE PUO' ESSERCI UN' ALTRA PATOLOGIA.
COSA MI CONSIGLIATE DI FARE?
IN ATTESA DI RISCONTRO RINGRAZIO

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
dalla descrizione che ci ha fornito, sangue nello sperma (emospermia) e dolore testicolare, è possibile ipotizzare un processo infiammatorio/infettivo a carico delle vie seminali.
Il varicocele non c'entra nulla con ciò che le sta succedendo!!
Il mio consiglio è di rivolgersi ad uno Specialista Andrologo per gli accertamenti e le terapie necessarie.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
no...anche a mio modo di vedere, questa volta il varicocele può essere ritenuto non influente e non responsabile dei segni e sintomi clinici che descrive.
Volendo rimanere assolutamente in un campo speculativo, potrei dirLe che l'emospermia (presenza di sangue nel liquido seminale) molto raramente può essere ascrivibile a seri quadri patologici (per esempio, tubercolosi genitale, patologie neoplastiche etc). In ogni caso, in genere in tali evenienze si accompagna invariabilmente ad altri segni e/o sintomi clinici che ad un occhio clinico è impossibile sottovalutare e che, mi pare di poter dedurre, nel Suo caso sono assolutamente latitanti.
A volte, e direi molto più spesso, l'emospermia è ricollegabile a processi infiammatori delle vie genitali (per esempio, uretriti, vescicoliti, prostatite, orchi-epididimite), ma anche in tali casi l'anamnesi e la clinica vengono in grande aiuto per la diagnosi corretta.
Ancora più frequente, infine, la possibilità che l'emospermia sia una conseguenza di una congestione venosa magari per prolungata astinenza eiaculatoria, oppure conseguenza di traumatismo durante il coito o dopo coito interrotto.
Rimango di proposito nel vago. E ovvio che il fenomeno va debitamente tenuto in considerazione mediante controllo clinico Specialistico. Una emospermia sporadica richiederà magari solo controlli periodici, mentre in caso di emospermìa più frequente è giustissimo un iter diagnostico anche laboratoristico e strumentale più approfondito.
Affettuosi auguri per tutto e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#3] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gnet.le utente,
questa mia per informarLa che la penso come il collega Benaglia.
Una visita urologica o andrologica dovrà essere eseguita
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
se la Sua domanda era: "E' colpa del varicocele?". La risposta è NO. Per tutto il resto rilegga attentamente la mia risposta.
Ancora affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
concordo con i colleghi è più un problema infiammatorio infettivo della prostata o delle vescichette seminali
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
anche il mio giudizio sui dati da lei inviati, vista la sua giovane età , mi porta a pensare che alla base dei suoi disturbi ci sia un problema infiammatorio delle vie seminali. A questo punto urge una vista specialistica andro-urologica.
Un cordiale saluto.
[#7] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
le notre sono solo "supposizioni". Attendiamo il referto della visita. Ci tenga informati però..
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO