Utente 117XXX
Salve a voi medici di medicitalia. Da anni ormai soffro di una tachicardia PS. Ultimamente però ho avuto dei peggioramenti e dopo alcuni consulti adesso assumo Almarytm per 150 mg giornalieri. Non essendoci stati miglioramenti (soffro infatti di alcuni aumenti improvvisi di battito cardiaco) ho prenotato per stamattina una nuova visita cardiologica dove mi è stato associato al medicinale che già prendevo il Sequacor per 2,5 mg giornalieri da assumere assieme all'Almarytm. Recatomi dal mio medico generico per quanto riguardava la ricetta farmaceutica sono stato informato da lui che questi due medicinali se assunti assieme possono creare danni. Non essendo per me possibile prenotare a breve un nuovo consulto cardiologico ho pensato di chiedere a voi se è vero che questi due medicinali li posso prendere assieme o no. Vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, per una corretta valutazione del suo caso sarebbe necessario conoscere almeno la sua frequenza cardiaca basale, questo perchè i farmaci prescritteli possono avere come effetto collaterale una spiccata bradicardia. Presumo che il collega cardiologo le abbia indicato tale possibilità, indicandole di effettuare a tre settimane di ditanza almeno un Holter ECG. Se così non fosse le raccomando vivamente di sottoporsi a tale esame o a un nuovo consulto cardiologico.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 117XXX

Iscritto dal 2009
No, non mi è stato prescritto alcun esame. Lei crede lo debba eseguire prima di prendere i medicinali? ma poi li posso assumere assieme? grazie per la risposta
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Come specificatole il rischio è la bradicardia e pertanto la loro simultanea assunzione richiede una frequenza basale non eccessivamente bassa e comunque un monitoraggio a distanza.
Saluti