Utente 759XXX
Gentili dottori,
a settembre 2008 inizio ad accusare dei sintomi quali astenia estrema,febbricola,linfonodi lievemente ingrossati, cardiopalmo e dolori alle spalle e al collo a cui pero' non ho dato molto peso in quanto avendo avuto un incidente stadale con colpo di frusta sono abituata a convivere con questi dolori. Faccio gli esami dela sangue che sono perfetti dal punto di vista emocromo, ves a posto, la proteina c reattiva a posto, l'unico valore che risulta sballato e' EBV IGg positivo e IGM dubbio da qui' la diagnosi MONONUCLEOSI.
Sto male per 3 mesi poi i sintomi lentamente regrediscono lasciandomi stanca, ma riprendo le mie attivita normali fino a fine marzo 2009 dove ho una ripresa della sintomatologia rifaccio gli esami rivolgendomi all'Ospedale Sacco ecco i risultati:
Leucoc. 3.45 L
Eritr. 4.85
Emogl. 11.8 L
Ematocr 36.3
MCV 74.8 L
MCH 24.3 L
MCHC 32.5
Piast 237
MPV 12.9 H
RDW-CV 16.4 H
Gran. Neut 57.7
Linfoc. 33.9
Monoc. 7.2
Gran Eosin. 0.9
Gran Bas. 0.3
Gran. Neut 1.99 L
Linf 1.17
Monoc 0.25
Gran eosin 0.03
Gran Bas 0.01
Fenotipizz. Linfoc CD4+
LInfociti T CD4+ % 38.1
LInfociti T CD4+ 0.399 L
Fosfatasi 46
Prot C reatt 0.6
Fattore reumat s <20
Tranferr 3.4
Ferrit. 12
CMV IGG 9.4 posit
CMV IGM 29.8 Dubbio
EBV IGG 161.0 Posit
EBV IGM 26.4 Dubbio
Titol. Aantistrepolis. <200
Titol. antistafilolis <2
Reaz. Widal < 160 per tutti i tipi di salmonella
Brucella IGG 0.063 Neg
Brucella IGA 1 neg
Brucella IGM <0.836 Neg
Da questi esami il Dottore del Sacco ha escluso malattie infettive e mi ha indirizzato verso un medico immunologo o internista con esperienza con possibile diagnosi di malattia autoimmune. Le sue motivazioni sono state che il mio sitema immunitario e'in disordine viste l'attivazione anomala delle mie difese.
Attualmene i sintomi perdurano compresa febbricola e astenia e cardiopalmo.
Cosa ne pensate?
Grazie 1000
[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Alla luce di quanto riportato l'ipotesi di una malattia autoimmune mi sembra pittosto remota. Per quanto riguarda l'inquadramento dei suoi disturbi è necessario che lei si sottoponga all'attenzione di un medico che, oltre ad escludere una particolare causa, sia in grado di proporre anche una diagnosi. Cordiali saluti.

Mauro Granata