Utente 107XXX
Buonasera, ho 26 anni e, fino all’anno scorso, soffrivo di una grave acne da quando ne avevo 11. L’acne si manifestava grosse pustole soprattutto sulle guance e soprattutto sul lato sinistro del viso. Mi è stata prescritta dai vari dermatologi a cui mi sono rivolta la pillola (ho provato praticamente tutte quelle in commercio ma nessuna delle quali efficace tranne il Diane), cortisone, minocin a vari dosaggi, varie pozioni galeniche, ogni tipo di crema o sapone esistente sul mercato. Finchè finalmente l’anno scorso dopo una diagnosi di dermatite seborroica rosaceiforme, e non semplicemente acne giovanile, mi è stato prescritto l'Aisoskin che ho preso per 4 mesi con risultati strabilianti. Per 10 mesi ho avuto la pelle perfetta, ma da 2 mesi a questa parte la situazione sta peggiorando. Mi sono venuti dei grossi sfoghi sul viso (principalmente sulla guancia sx) che però sono diversi da prima: sono grossi punti bianchi o bollicine piene d'acqua che spuntano velocemente e tutti vicinissimi, un ora ne ho 5 e l'ora dopo ne ho 10. Sento che stanno spuntando perchè la pelle oltre che rossa mi fa molto prurito. Ho inoltre molti punti neri anche in zone non "classiche" tipo tempie, guance e decolletè, e sfoghi di brufoli sulla schiena che non ho mai avuto in vita mia. La pelle del viso e soprattutto del decolletè è ruvidissima e piena di puntini vari che "buttano fuori". Preciso che a questo problema si sono sempre accompagnati dei rush cutanei abbastanza evidenti, dovuti non solo per cause emotive ma anche senza motivo. Ho già preso appuntamento dal dermatologo ma l'avrò tra 2 mesi. Cosa mi sta succedendo? E cosa posso fare?
Grazie mille dell'aiuto.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
non è possibile entrare nel merito del suo caso specifico senza visita reale; posso però osservare che il suo caso di acne (giovanile) che verosimilmente ha assunto aspetti che la possono far catalogare come acne nodulo-cistica , si è giovata della terapia con retinoidi per os, come da indicazione .
Non sappiamo a quali dosaggi ; sappiamo che vi è stata una ricaduta che va rianalizzata dal curante per la ev. rivalutazione di una ripetizione magari per il raggiungimento di un'altra dose massima .
Personalmente non amo eccessivamente le diagnosi che si muovono in territorio di confine tra diverse patologie, anche se verosimilmente esprimono aspetti morfologici.
Rimane certo che dovrà cercare di anticipare la visita.
Cordialtà
[#2] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Innanzitutto grazie per la sua risposta, la prima parte mi è chiarissima ma può gentilemente spiegarmi l'ultima frase "le diagnosi che si muovono in territorio di confine tra diverse patologie, anche se verosimilmente esprimono aspetti morfologici"? mi scusi ma non ho propio capito!
Un ultima cosa, secondo lei il mio medico potrebbe prescrivermi l'aisoskin nonostante il periodo estivo? Glielo chiedo perchè l'altra volta mi aveva detto che avrei dovuto finire la cura prima dell'estate perchè col sole mi sarebbero potute venire delle macchie in viso.
Dimenticavo, il dosaggio dell'Aisoskin era di 20 mg.
Ancora grazie per la disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
Intendevo con questo diagnosi non nette e definite (l'acne giovanile-la dermatite seborroica-la rosacea);cioè definizioni di mescolanza tra vari aspetti di varie malattie non danno il senso dell'inquadramento diagnostico preciso, anche se è certo corretto quel che le è stato detto, ovviamente.
Aisoskin non va dato d'estate.
Cordialità
[#4] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Ora è tutto chiarissimo grazie! Ho anticipato la visita come mi ha consigliato.
Grazie ancora e saluti