Utente 111XXX
Durante la notte ho in media un paio di risvegli con forte senso di ansia, credo, ma non la misuro, che la pressione salga anche un pò, in conseguenza della paura che mi succeda qualcosa con la crisi ansiosa, e tutto ciò è estremamente fastidioso.
Dato che assumo il Sintrom come anticoagulante perché operato alla valvola aortica e all'aorta, ho preso, per un pò di tempo EN. Ma ora, diciamo, me lo sono tolto di dosso. Ho letto che tisane, camomille ecc., interferiscono col Sintrom. Non c'è un qualche calmante non chimico (magari che ne so la valeriana) che vada d'accordo col Sintrom e non dia problemi ?
Grazie per la cortese attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, già ha avuto in merito indicazioni dal collega Tidu. Aggiungo che se ne facesse un uso particormente abbondante sarebbe necessario un controllo più ravvicinato del PT-INR, ma in genere tali sostanze non danno particolari alterazioni al sistema emocoagulativo.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille per la cortese risposta dottore, cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Torno a farmi vivo per chiedere un consiglio. Come ho già indicato sono stato operato all'aorta con metodo Bentall e ormai sono passati tre mesi e mezzo.
Una notte su quattro la passo con continue crisi ansiose, senso di paura, aumento del battito, e, credo, ma non la misuro per non impressionarmi di più , aumento della pressione. Fenomeni che vanno e vengono. Sono preoccupato che questi disturbi possano nuocere al cuore e pregiudicare quello che è stato fatto con l'intervento. Cosa mi consiglia ?
Ancora grazie.
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Un eventuale consulto psicologico.