Utente 117XXX
Buon giorno, a mia moglie (38 anni, alta 1,65, peso 50-55 kg) gli hanno riscontrato un aneurisma al cuore, il che gli crea spossatezza, stanchezza e forti palpitazioni al cuore. L'altro giorno è successo qualcosa di strano all'improvviso gli è venuto un capogiro, si è sentita stringere il petto all'altezza del cuore, forti palpitazioni, labbra secche e viola e un forte male alla tesa. Posso avere gentilmente un vostro parere di cosa sia successo? Grazie tante

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, dovrebbe cortesemente specificare meglio la diagnosi cardiologica, dire aneurisma al cuore significherebbe indicare una severa complicanza dopo un infarto del miocardio, cosa che lei invece non riporta tra le notizie anamnestiche. Ci scriva pure su una eventuale terapia in atto.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 117XXX

Iscritto dal 2009
Buona sera dottore, la diagnosi esatta è aneurisma interatriale. Grazie per il vostro prezioso tempo che dedicate.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, l'aneurisma del setto interatriale quando non associato alla presenza di difetti del setto stesso, è anomalia anatomica benigna che nulla a che vedere con la sintomatologia da lei descritta. L'eventuale ripetizione delle palpitazioni renderebbe necessario però alcuni approfondimenti diagnostici, come un prelievo venoso per valutazione dei parametri emocromocitometrici e di funzionalità tiroidea, ed alcuni esami strumentali in primis un Holter ECG.
Saluti