Utente 154XXX
salve sono coscente di non proporre un problema grave, ma per me è comunque un problema che vorrei risolvere e qualsiasi altro medico mi rimanda sempre in chirugia toracica: a causa dello schiacciamento del torace sx oltre ad alcune costole fratturate ho avuto una "diastasi del processo xifoideo in fuori e verso sx" in poche parole questa parte dello sterno mi preme verso l'esterno è visibilissima ed è molto fastidiosa per la sensibilità dell'osso stesso e per come viene tirata la pelle in alcune posizioni.La mia domanda è se è giusto che mi rivolga in chirurgia toracica per risolvere il problema, e nel caso indicativamente vorrei sapere se si può asportare direttamente la parte finale dello sterno o se andrebbe rifratturata e riattaccata nella posizione giusta.inoltre mi chiedevo se è un tipo di intervento che si può fare tramite ospedale o richiede per forza la clinica privata non trattandosi di qualcosa di grave come un tumore ecc. grazie per la disponibilità
[#1] dopo  
Prof. Mario Pochini
20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2003
Gentile Signore, la forma morbosa cui Lei fa riferimento, è verosimilmente da riferire agli esiti di un avvenimento traumatico per il quale sarebbe opportuno conoscere qualche dettaglio in più e soprattutto poter visionare gli esami radiografici per meglio identificare gli esiti stessi.In linea di massima comunque, per quello che riguarda la diastasi del processo xifoideo, può essere necessaria l'asportazione chirurgica dell'apofisi xifoide da eseguire comunque per opera di un Chirurgo toracico.Per quanto riguarda la parte pratica l'intervento può essere effettuato sia in ambiente Ospedaliero che privatamente tenendo comunque conto che, trattandosi di patologia non grave, può esistere, nell'Ospedale pubblico, una lista d'attesa più o meno lunga.
Rimango a Sua disposizione.
Cordiali saluti.
Prof. Mario Pochini.
[#2] dopo  
Dr. Angelo Morelli
16% attività
0% attualità
0% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 16
Iscritto dal 2007
Se non presenti altre motivazioni del dolore (utile quindi una attenta anamnesi e presa visione degli accertamenti radiografici) c'è indicazione all'asportazione del processo xifoideo, intervento tecnicamente semplice, di breve durata e in molti casi, in base alla personale esperienza, risolutivo.
A disposizione, cordiali saluti
Angelo Morelli
[#3] dopo  
Utente 154XXX

Iscritto dal 2003
salve, grazie per la risposta... sono passati ormai 4 anni dall'intervento che alla fine ho fatto in quanto il processo xifoideo non si saldava piu e rimaneva comunque sporgente.
ho fatto l'intervento in anestesia totale. la sporgenza non cè più solo che ho sofferto parecchio durante le prime settimane per il fatto del taglio sugli addominali...eppoi sfiga ha voluto che mi saltassero pure i punti richiedendo una nuova sutura, ma alla fine sono soddisfatto. grazie a tutti cordiali saluti