Utente 213XXX
Da circa 4 mesi ho una candidosi dignosticata con esami specifici circa un mese fà.
Fino ad allora il mio medico mi aveva prescritto una pomata PEVARIL da mettere tutti i giorni. Il problema e comunque peggiorato, peggiorato molto fino ad un 'qabbondande presenza di particelle bianche (perdonatemi ma a me sembra ricotta.
LA COSA PIU GRAVE e che con l'aumentare della candidosi e arrivato il problema di erezione averla e mantenerla. Ad inizio della malattia avevo solo qualche difficoltà iniziale nel rapporto, succesivamente raggiungevo l' erezione e completavo il rapporto sessuale.
Il medico mi ha prescritto deflucan 2 pasticche, è scomparsa la ricotta, e rimasto il problema di erezione, che dietro prescrizione medica ho affronatao con pasticche di Viagra.(ne o prese due (Mi sono veergognato) qualche progresso ma niente più. La candidosi da qualche giorno si è ripresentata e con essa il problema erettivo. Che faccio? ho 46 anni sono un pò ansioso, questa situazione sta incidendo sulla qualità delle mia vita.
Vi rimgrazio conrdialmente Giuseppe
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,
a questo punto è giunto il momento di consultare un andrologo. I due problemi da lei sollevati non hanno generalmente un legame di causa -effetto . A meno che si sia determinato uno "stress , un legame funzionale , psicologo". Sempre di "genitali " si tratta. Comunque, a questo punto, è bene sentire il parere di un esperto.
Se desidera avere più informazioni su queste problematiche può anche consultare il sito del Centro in cui lavoro: www.andrologiamedica.org.
Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
0% attualità
8% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
concordo con il Collega Beretta sull'opportunità di rivolgersi ad un Andrologo competente.

Un cordiale saluto
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
8% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
credo che sia giunto invece il momento di consultare uno Specialista Dermatolgo e trattare in maniera conveniente e definitiva il Suo problema di affezione micotica balanica. Non sarebbe superfluo anche un accurato controllo internistico, magari alla ricerca di eventuali patologie metaboliche concomitanti (diabete mellito? . Poi, una volta sgombrato il campo da tutti questi ineterrogativi, direi che sarebbe il caso di affrontare serenamente il problema della disfunzione erettile.
L'androlo non è un "tuttologo".
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO