Utente 118XXX
salve volevo avere qualhe informazione anche se da quel che ho visto su internet penso ci sia poco da kiarire.
allora mia zia ha 66 anni ed è stata ricoverata la settimana scorsa poiche era presente ittero senza dolore con 12 di bilirubina diretta e 1 indiretta transaminasi TGO/TGP 300/280, GAMMAGT 1100, glicemia 280.
Durante la degenze è stata fatta una tac che metteva in evidenza verosimile neoformazione della testa pancreatica cm 3 che occludeva il dotto epatico comune, infiltrazione del grasso retroperitoneale, ed infiltrazione della mesenterica, presenza di linfonodi e di neoformazioni epatiche multiple da verosimile metastasi di cui due di 2 cm2. oggi è stato programmato un RCP per posizionare stent nel coledoco e fare defluire la bile ed evnetualmente fare biopsia e poi cosultare oncologo per la terapia del caso.
volevo sapere cosa si puo fare. i dottori hanno detto che non si puo intervenire chirurigcamente. c'è qualche centro specializzato per la cura di questo tumore? cosa si puo fare? ci sono speranze? esiste qualche altro metodo? con la chemio si riesce a fare regredire questo tumore e è solo na cosa che blocca l'avanzare? spero in una vostra risposta.
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

si tratta di una malattia in fase diffusiva. Occorre innanzitutto verificare che con un ostent biliare il valore di bilirubina torni ad essere accettabile. Questo per poter intraprendere un trattamento chemioterapico. La chemioterapia qualora avesse efficacia in questo caso può rallentare il decorso di malattia. In aggiunta è possibile effettuare delle applicazioni locali di ipertermia capacitiva (vedi sito www.ipertermiaroma.it ).

Resto a disposizione, un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
[#2] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio tanto per la sua risposta. in qualsisia reparto oncologico possono effettuare delle applicazione lolali di ipertemia capacitiva?? ma dalla sua esperienza ci sono stati casa di ripresa dal tumore al pancreas in fase diffusiva?
[#3] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Di nulla, figurati.... Purtroppo si tratta di una malattia molto seria. Per effettuare l'ipertermia non tutte le strutture sono attrezzate. Puoi far riferimento all'Assie (www.assie.it). L'Associazione Europea di Ipertermia oncologica possiede la mappa di tutti i Centri terapeutici italiani e potrà suggerirti quello più vicino al tuo domicilio. Puoi chiamare anche a mio nome e chiedere del Sig. Rolando.

Un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it