Utente 118XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 30 anni e mi ritrovo con il problema che riesco a scoprire senza problemi il glande senza alcuna difficoltà e fastidio solamente quando il pene NON è in erezione, poiché in quest'ultimo caso noto un fastidio e un restringimento sotto il glande, come se non riuscisse a dilatarsi (tant'é che nel caso riesca a scoprire il glande difficilmente posso ricoprirlo con un forte arrossamento dello stesso).
Scorsi alcuni argomenti trattati nel sito, ho potuto recepire che il problema da me lamentato (se non erro) prende il nome di fimosi o parafimosi e che vis sono dei rimedi da poter adottare.
Non so se questa seconda domanda abbia attinenza con quanto chiesto precedentemente: è possibile che la fimosi sia collegabile all'ejaculazione precoce? Chiedo ciò in quanto durante l'erezione, ho notato che nello scoprire il glande (per quello che riesco a scoprire) sento un fastidio al frenulo , come se "tirasse", (spero di aver usato una terminologia che possa dare idea di quanto provo) tanto che non riesco a controllare l'ejaculazione.
Potete immaginare quali siano i complessi che mi pongo nei confronti della mia parten... infatti mi sono deciso solamente ora ad affrontare il problema, cercando di vincere una non nascosta timidezza a riguardo.
Chiedo pertanto quale sia l'iter da dover seguire per poter risolvere i problemi sopra menzionati, e se vi siano strutture nella città/provincia di Vicenza.
Grazie mille per l'attenzione concessami.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
l' iter è molto semplice. Intanto facciamo diagnosi di certezza, che sembra una fimosi, ho detto sembra. Pertanto consulti un collega in diretta e sappia dire. Vicenza è OK, c' è brava genete.