Utente 118XXX
Salve a tutti, sono un ragazzo di 22 anni e' la seconda volta che riscontro un problema nel rapporto sessuale percio' ho deciso di chiedere un consulto, la prima volta che ho riscontrato il problema risale a 2 anni fa quando mi impegnai con una ragazza e solamente all'inizio avevo qualche problema nell'erezione (a volte) e sempre a volte nel mantenere l'erezione prolungata nel tempo , ma dopo qualche settimana il tutto spari' , e' da un anno che mi son lasciato e ho praticato masturbazione ora ho la ragazza e anche questa volta ho gli stessi problemi, soprattutto noto che l'erezione non e' al "massimo" puo' darsi come come la prima volta tra un paio di settimane passi tutto, da quel che ho potuto capire io credo che dipenda proprio dalla masturbazione forse eccessiva il mio problema e che essendo abituato a masturbarmi non sia piu' abituato a praticare l'atto sessule, attendo una vostra risposta, cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la masturbazione,se condotta in maniera ortodossa e non ricercata ossessivamente,non crea alcun problema diretto con il manifestarsi di una buona erezione in corso di coito vaginale.Le sconsiglio di prendere come modello esperienze precedenti in quanto il bello del sesso é la diversità che ogni nuovo rapporto dovrebbe garantire,sia con la medesima partner che con partners diverse.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
grazie per la risposta, pero' quel che voglio sapere e' da cosa e' portato questa mia difficolta'??? aggiungo che mi son accorto di non aver piu' erezioni mattutine come prima..
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non necessariamente e' necessario che intervenga una causa esterna nel determinismo del disagio sessuale riferito.Purtroppo la scontata attenzione che noi tutti diamo ad un'evenienza di tal genere,ingenera una minore padronanza della funzione tutta.Le erezioni spontanee,mattutine o meno,non sono un parametri clinico di riferimento se non in casi di totale anerezione (in genere appannaggio dei Pazienti diabetici gravi,cardiopatici,ipertesi etc.).
Cordialita'.