Utente 118XXX
Egr. dottori,
volevo anch'io approfittare della vostra disponibilità per sottoporvi il mio

spermiogramma (eseguito l11/06/2009).
Mi interessava sapere se secondo voi posso permettermi una speranza di

concepimento naturale o se devo già da subito orientarmi verso una PMA.
Non è molto che io e mia moglie proviamo io ho 33 anni e lei 29.
In seguito ad un intervento di varicocele di 3° grado al testicolo sinistro

eseguito 15 anni fa, mi sono sempre tenuto abbastanza controllato eseguendo

spermiogramma ed ecocolordoppler ai testicoli.

Il risultato dell'ecocolordoppler è questo:
Entrambi i didimi sono in sede abituale, normali per volume e morfologia,

ecostruttura omogenea ed uniforme.
Non si apprezzano lesioni focali.
Anche gli epididimi sono normali bilateralmente eccezion fatta per la presenza,

a livello della porzione cefalica dell'epididimo sinistro, di minuscola

formazione cistica del diametro di 4 mm.
D'ambo i lati non si apprezza idrocele nè varicocele.
A sinistra piccolo scrotolita endovaginale del diametro di 4 mm.
Regolare lo spessore parietale della borsa scrotale.
L'esplorazione Color-Doppler dei vasi spermatici permette di apprezzare da ambo

i lati reperti flussimetrici nei limiti della norma in assenza di reflussi

patologici durante le manovre funzionali.

Spermiogramma:
Coagulo: presente
Aspetto: opalescente
Colore: avorio
Fluidificazione: 30 minuti
Viscosità: normale
Ph: 8.0
Volume: 6,0 ml

Concentrazione nemaspermica 37,5 milioni
Popolazione namaspermica/volume 225,0

Spermioagglutinazioni: Presenti
Leucociti 1000

Emazie assenti
Batteri/lieviti assenti
Protozoi assenti

Motilità:
Motilità complessiva:
70 a 30 minuti 60 a 60 minuti

Motilità vivace:
30 a 30 minuti 20 a 60 minuti

Ipocinesi:
40 a 30 minuti 40 a 60 minuti

Acinesi
30 a 30 minuti 40 a 60 minuti

Progressivi rettilinei
20 a 30 minuti 20 a 60 minuti

Progressivi non rettilinei
25 a 30 minuti 30 a 60 minuti

Mobili in situ-liberi
25 a 30 minuti 10 a 60 minuti

Mobili in situ-agglutinati
25 a 30 minuti 30 a 60 minuti

Mobili circolari
5 a 30 minuti 10 a 60 minuti

Screening immunologico
Anticorpi antispermatozoi: Presenti
Tipizzazione delle classi Ig: IgM presenti

Determinazioni plasmatiche
Fruttosio: 24,7
Zinco 131,7
swlling test (rigonfiamento iposmotico) 60
Life test vitalità nemaspermica 70
Forme normali 60%
Anomalie segmento cefalico 20%
Anomalie segmento medio 10%
Anomalie segmento caudale 10%

Conclusione: Media ASTENOSPERMIA
L'aspetto immunologico ha dato risultato positivo alla presenza di anticorpi

antispermatozoi: si consiglia di ripetere il test dopo terapia.

Ho affettuato una visita andrologica e il medico non mi ha prescritto nessun

ulteriore esame.
Mi ha detto di provare ancora 6 mesi che il seme è fertile al 20% e che

concepire naturalmente è possibile.
Io invece sono molto preoccupato per la presenza di anticorpi che mai in nessun

spermiogramma precedente c'era stata.
Vorrei un vostro parere, sono preoccupatissimo.
Vi ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
che gli anticorpi antispermatozoi possano signifiacre qualche cosa ai fini della fertilità è tutto da dimostrare. Io sono per il no, sono dell' idea che andrebbero fatti esami ormanali, che il suo spermiogramma andrebbe ripetuto (è un esame che fluttua). Tutto questo lo farei dopo un anno di ricerca figli (2-3 rapporti alla settimana non protetti). Il 40% dei babbi ha spermigrammi alterati, ed il 14% delle coppie infetrtili ha esami normali. Per cui attenda un anno. Poi faccia quanto prescritto.
[#2] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dr. Cavallini,
e per quanto riguarda il valore dei leucociti (valore 1000 su valori di riferimento <1000/mmc)?
Non ci potrebbe essere un'infezione in atto o pregressa che andrebbe curata?
In tutti i miei precedenti spermiogrammi non sono mai stati rilevati nè anticorpi nè leucociti.
Il mio medico di base mi avrebbe prescritto una cura antibiotica a base di amoxicillina (2 pastiglie al dì, per 6 giorni) ma volevo sentire anche un suo parere, visto che gli antibiotici possono alterare il liquido seminale.
Il mio spermiogramma è abbastanza allineato ai precedenti, tranne per la morfologia, che è migliorata(da 28% al 60%) e per questa presenza di anticorpi.
C'è da dire che l'ultimo esame l'ho fatto in un altro centro.
Mi può dare un suo parere sulla situazione?
Sono veramente preoccupatissimo.
Non ho ancora capito se il mio liquido seminale è così malridotto.

La ringrazio infinitamente per la disponibilità e la pazienza.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
mi era sfuggito il dato dei leucociti. Vada da collega che è da controllare prostata. Lo spermiogramma fluttua parecchio per cui andrebbero visti tutti per poter dire qualche cosa.
Le ho già detto che 40% dei babbi ha spermiogrammi alterati, per cui...., solo il tempo che le ho detto dirà se è proprio malridotto.
[#4] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
la presenza di agglutinati di spermatozoi nonchè la
presenza di anticorpi antispermatozoi merita, a mio avviso, attenzione ed approfondimento.
Gli anticorpi antispermatozoi possono essere presenti
come forma primitiva autoimmunitaria o possono essere
secondari a problemi infiammatori specie a carico della prostata o delle vescichette seminali.
Esistono dei test di laboratorio più specifici che possono individuare quelle classi autoanticorpali che possono più frequentemente essere responsabili delle "infertilità per causa immunologiche" (Mar-test,
Gat, Tat etc.) Il consiglio è pertanto quello di terminare la terapia antibiotica prescritta, ripetere l'indagine e se dovessero ancora essere presenti agglutinati e anticorpi tornare dal suo andrologo per approfondire il quadro.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dott. Giambersio,
ho prenotato una visita andrologica per venerdi prossimo.
A questo punto mi chiedo se prendere gli antibiotici o aspettare 1 settimana e controllare se ci sono problemi alla prostata.
Magari l'andrologo può prescrivermi qualcosa di più "mirato".

[#6] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
Getile dott. Giambersio,
mi potrebbe dare un parere sul mio spermiogramma?
Ha capacità di fecondare o è meglio non farci troppo affidamento?
Grazie anticipatamente per la sua risposta.
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Aspetti di sentire il collega.
[#8] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
il mio consiglio è quello di valutare la presenza di fatti infiammatori a carico della prostata, degli epididimi e delle vescichette seminali e solo dopo, eventualmente, iniziare una terapia antibiotica.
Per quanto riguarda la "qualità" del suo liquido seminale
bisogna dire che presenta alcuni parametri alterati che devono essere migliorati ma in generale non è un esame scadente e certamente potrebbe cominciare una gravidanza
senza ricorrere a tecniche di PMA.
Cordiali saluti