Utente 214XXX
Ciao
credo di soffrire anch'io per questa orticaria. 10 anni fa s'è presentata in concomitanza con un periodo di stress e l'avevo attribuita a quello. Dopo che era "scoppiata", con bolle ovunque e pruriginosse da matti, il medico di base mi aveva dato del cortisone che poco alla volta aveva normalizzato la situazione, dopodichè ho usato zirtec. durata circa un anno, quest'orticaria è rimasta poi latente per circa 10-12 anni, salvo ununico ponfo che comparva sulla gamba sinistra, a giorni alterni, quasi a dire "guarda che non è passato nulla!". Stupidamente non ho fatto mai gli esami allergologici perchè ho sempre attribuito ( e non solo io) la cosa allo stress e a una mia incapacità di adattamento a certe situazioni. Nel frattempo ho cambiato mio malgrado città, lavoro, ora sono a Milano: dopo 6 anni, da 4 settimane s'è ripresentata l'orticaria. Lami domanda è: sono in vista degli esami allergologici, e quindi poer almeno 15 giorni mi hannod etto di astenermi da zirtec & cortisonici. Ma il malessere e il prurito sono tali da, ogni tanto, farmi quasi mancare il fiato e avere l'impressione di vertigini e svenimento. In passato ho usato Ribes Nigrum per un eritema solare che mi si presenta da aprile a ottobre....l'ho utilizzato anche ieri sera, a 7 giorni dai prossimi primi esami allergologici,perchè se no non si dormiva...può iinficiare tutti gli esami??? Grazie.
federica

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Assolutamente no... può assumerlo tranquillamente.
Tuttevia non mi limiterei ai test allergologici convenzionali e richiederei anche i seguenti esami, per verificare eventuali ulteriori cause di disequilibrio immunitario:
* Ab. anti EBV
* Ab. anti CMV
* Ab. anti ADV
* Ab. anti HSV
* ACE TEST
* TOXO TEST
Riparliamone a referti ottenuti e vedremo la miglior terapia.
A presto.
[#2] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2006
La ringrazio moltissimo dottore per la velocissima risposta. cercherò di avere le impegnative che mi dice lei. Grazie a presto.
[#3] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Ok, mi aggiorni... A presto.
[#4] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2006
...dottore, non so cosa pensare. Mi sono recata a un centro allergologico qui a Milano, il risultato è stato che gli esami (quelli su pelle , con le gocce di allergeni )a causa del mio ( a me notissimo...) dermografismo, non sono stati leggibili dopo i canonici 20 minuti . Erano leggibili la sera, quando sono rimasti gonfi solo due pomfi.
Il bello è che dal giorno della visita non ho più le bolle. Ora, può certamente dipendere dalla periodicità dei pomfi ( in teoria, domani piu o meno dovrebbero tornarmi) però mi ha "spaventato" come può forse esere la mia mente che fa questi scherzi...dopo 5 settimane di pomfi, basta una visita? mi accingo lunedì a fare qualcosa come una sessantina di esami diversi, dalla tiroide ai parassiti al fegato ecc. le riporterò i risultati.
[#5] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Certo è inconsueto, ma l'esperienza mi ha insegnato a non escludere alcuna reazione individuale. Mi contatti appena ha i referti e vedremo come intervenire. A presto.
[#6] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2006
sto pain piano aspettando gli esiti di tutti gli esami mentre le bolle di orticaria sono scomparse del tutto per circa 5 giorni ma poi sono ricomparse. sulle braccia, le articolazioni e tutti i punti di leggera compressione dei vestiti.

Primissimi risultati:NON sono allergica a niente, nel RAST.
Non ho l'elycobapter pilory.

Oggi ho fatto una radiografia al torace ( l'allergologa me l'ha prescritta ma non ho capito perchè, se può lei spiegarmi ...qualche parassita o qualche infezione polmonare potrebbe causare orticaria?)

MI sa dire se, pur non essendo allergica a nulla tra i test effettuati, potrebbe essere un associazione alimentare che comporta una sorta di intossicazione o intolleranza?

Oppure: essendo io una persona un pò "bulimica" che scarico molto sul cibo a dispetto dell'aspetto nella norma ( grazie a dio ho un metabolismo decente nnostante da adolescente avessi sballato il "sistema" con un'anoressia-bulimia che mi aveva scheletrita) potrebbe essere il costante sovraffaticamento e super lavoro dell'intestino a causare intossicazione?

Grazie davvero per l'attenzione
[#7] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Cara amica, la recidiva cutanea è comunque espressione di una tendenza a rilasciare istamina tipica degli allergici. I test allergologici da soli non bastano poiché, come ben ha intuito, spesso non si tratta di vere allergie bensì di intolleranze ad alimenti o prodotti di sintesi additivanti.
Se desidera eseguire un test in tal senso mi scriva in privato.
Riguardo alla bulimia, controlli se è presente un'infezione da candida, spesso principale responsabile dei disturbi del comportamento alimentare.
A presto.
[#8] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2006
buongiorno dottore. Dopo un periodo di approfonditi esami, ho ritirato le risposte: tutte negative TRANNE UN VALORE: il "complemento Fraz. C3", che risulta avere valore 0.85 contro un renge possibile di 0.90-1.80.

Tutto il resto è nella norma, compresi i test prettamente allergologici ( Rast e Patch: NON sono allergica.)
Gli esami fatti sono stati:
RAST completo (Ige specifiche)
PATCH test "serie adulti"

VES
emocromo
GOT
GPT
Gamma-GT
Elettroforesi sieroproteica
Proteina C reattiva
IgA
IgG
IgM
Monotest
AntiHCV
FT3
FT4
TSH
Anti TPO
Anti tireoglobulina
Beta-2 Microglobulina
Toxo UgG
Toxo
IgM
CMV IgG
CMV IgM
C3
C4
Esame urine completo
creatinina clearance
Azoturia
Urino coltura
Tampone Faringeo
ricerca parassiti e loro uova
ricerca ossiuri
vbreath test
ANA-ENA
Rx Torace



io continuo ad avere i pomfi ma dopo un periodo in cui ho tamponato con Ribes Nigrum in abbondanza, dieta strettissima e ultimamente anche Cedrum Libani, sono passata a mezza pastiglia al giorno di Zirtec così riesco a dormire bene e vestirmi senza che ogni minima compressione della pelle ( ..le scarpe!) diventino enormi pomfi!
Grazie dell'attenzione. Se ha qualche indicazione le sarei davvero grata.
[#9] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2006
che il C3 sia un fattore reumatoide? in effetti ho una famiglia che ha dei trascorsi di questo tipo, mia madre ha una malattia per cui si deposita del calcio nelle articolazioni e mio fratello ha psoriasi e una certa degenerazione cartilaginea dei menischi a soli 28 anni( c'è da dire che non fa attività fisica ed è particolarmente appesantito ).
La mia VES però è nella norma come la proteina C.
in effetti ho sempre mal di schiena al mattino, e in particolare da settembre ( poco dopo è comparsa l'orticaria) ho un dolore pressocchè continuo alle cervicali: avevo ayttribuito il tutto allo spostamento del monitor del mio computer d'ufficio, messo inposizione infelice alla mia sinistra.
Da quando sono a Milano ho lasciato la bella e continua attività fisica che facevo quado ero a Trieste.
Mi sto preoccupando, cercando in internet pare un quadro da Artrire reumatoide.
[#10] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Il C3 da solo non basta a far diagnosi di sindrome autoimmune, tuttavia la familiarità è certo un fattore favorente. Al momento assumerei: APIS 5 CH - 5 granuli sublinguali 3 volte al dì, lontano dai pasti, fino a remissione e/o scomparsa dei sintomi.
Se non recede mi avverta e faremo ulteriori accertamenti. Saluti.