Utente 110XXX
buongiorno sono un ragazzo di 30 anni, avevo un problema di eiaculazione precoce mai presentatomi in passato, ho fatto una visita da un andrologo che mi ha diagnosticato un problema di eiaculazione secondario portato da un deficit erettivo psicogeno effettiovamente avevo una durata nell'erezione molto limitata e quindi eiaculazione veloce.
mi ha prescritto del fortmen per tre mesi tutti i giorni e del levitra 10 mg per tre mesi durante il rapporto.
la cura sta andando molto bene (iniziata circa 20 gg) nel senso che assumendo levitra ho ottimi rapporti sia di consistenza che di durata come orgasmo, ma la domanda è questa,questo tipo di farmato ha effetto anche ritardante (dal momento che è molto migliorata) oltrè che di erezione e se ha effetto di cura, o è specifico solo per l'attivitàà sessuale in quel preciso momento, visto che vorrei poter riprendere l'attività sessuase senza nulla (visto il costo) vorrei capire se posso usarlo ora tranquillamente per i tre mesi prescritti o e meglio sospenderlo in alcuni rapporti per vedere eventuali miglioramenti.
grazie molte
saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,un esperto andrologo sa come non medicalizzare un rapporto sessuale ed ottimizzare i modi ed i tempi.Personalmente non prescrivo mai terapie per 3 mesi con inibitori della fosfodiesterasi 5,in quanto,come nel Suo caso,il paziente,dinanzi ad una risposta positiva,non trova le ragioni per proseguire la terapia per tanto tempo.Ne parli con l'andrologo di riferimento o ne cerchi un altro.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
grazie della risposta immediata...
non ho ben capito però se può servirmi la cura, mi spiego, mi è capitato di avere un rapporto senza utilizzare il farmaco e non è andato benissimo dal momento che ho avuto una erezione si, ma non duratura,
gli inibitori della fosfodieterasi 5 sarebbe levitria?
scusi se non sono preparato e non capisco.
grazie molte
[#3] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
scusa ancora una domanda ma l'assunzione di questi farmaci (levitra, cialis) ritardano anche l'eiaculazione? o hanno sono effetto erettivo?.a me è stato prescritto levitra, posso anche usare il cialis con lo stesso dosaggio eventualmente?
grazie ancora.
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...questu farmaci dovrebbero essere prescritti da un andrologo che,evidentemente,nel Suo caso non c'e',altrimenti non farebbe queste domande.La cura puo' servire,anche per ritardare l'eiaculazione ma non deve essere Lei a decidere i modi ed i tempi.Cordialita'.
[#5] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gentile Utente,
come le ha sottolineato il Dottor Izzo, in questi casi sarebbe opportuna una valutazione andrologica, che comunque Lei ha già fatto in passato.

Per questo motivo le è stato consigliato di rivolgere questo tipo di dubbi sulla farmacoterapia direttamente allo specialista, che la conosce sicuramente meglio di noi.

Detto questo non escluda di richiedere una consulenza psicologica in futuro: probabilmente le sue ansie influiscono in modo significativo sull'erezione e sull'eiaculazione, oltre al fatto che oggi Lei si sente un po' più sicuro grazie al farmaco, ma mi auguro che non stia pensando a 30 anni di continuare ad avere rapporti sessuali usando farmaci.

Sull'eiaculazione precoce potrebbe leggere questo articolo, tanto per farsi un'idea sullo stretto legame tra problemi sessuali e psiche http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=62157
[#6] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
in ogni caso volevo precisare che i farmaci e la terapia che sto seguendo nasce da una visita andrologica specifica che ho fatto circa un mese fa proprio per cercare di capire il mio problema, e i modi e i tempi sono stati dettati dallo stesso, non di mia iniziativa. non volevo sembrare un fai da te, ma voglio semplicemente cercare di capire di più e meglio, ma sentirò direttamente l'andrologo ed eventualmente una consulenza psicologica.
grazie molte in ogni caso
cordiali saluti.
[#7] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Ottima scelta, vedrà che le cose miglioreranno presto, stia tranquillo