Login | Registrati | Recupera password
0/0

Quadro di dismicrobismo

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009

    Quadro di dismicrobismo

    Salve Dottore,
    volevo porle una domanda:
    Il 24 Maggio ho avuto un rapporto con una prostituta
    (Orale/penetrativo PROTETTO, con i successivi rimorsi....
    Circa 2 giorni dopo, ho incominciato ad avere del prurito tra il frenulo ed il glande, con conseguente escorazione (dico io), e da li sono incominciati i miei dubbi e le mie paure.... ora cerco di spiegarle il tutto.
    Qualche giorno dopo sono andato a visita da un dermatologo-venereologo, per un mio vecchio ma persistente problema, cioè un eritema al fondo schiena ed intorno al pene dove maggiormente avevo il prurito... Dopo la visita, il dottore mi diede una pomata TROVACORT da applicare per 10 gg, e nello stesso tempo gli esposi il mio stato d'animo. Lui mi confermò che se il rapporto a rischio, e rimasto protetto per tutto il periodo, non dovevo preoccuparmi di nulla, anche se avevo intorno al pene quell'eritema... ma non contento, ma non ancora convinto, gli feci una domanda stupida, ma che per me era importante e ciòe: Dottore, ma si ci può infettare anche durante la pulizia post rapporo? e lui mi rispose sorridento, STIA TRANQUILLO, ma se cmq vuole può fare il test. E cosi ho fatto. Circa 10gg dopo il rapporto sono andato a fare il test (HIV e LUE) in ospedale, ma ho trovato persone scorbutiche e quindi ho deciso di spostarmi in un altro centro specializzato MST dove ho rifatto a distanza di 1 settimana nuovamente i test con i seguenti risultati:
    -S-ANTIGENE AUSTRALIA-HBsAg qua <0.05
    -S-ANTICORPI ANTI HBsaG Titol 0
    -S-ANTICORPI TOTALI ANTI HB cor ASSENTI
    -S-ANTICORPI ANTI HCV NEGATIVO
    -S-ANTICORPI ANTI HIV 1-2 NEGATIVO
    -AC.ANTI TREPONEMA pallidum NEGATIVO
    -BATTERIOSCOPICO NULLA DA SEGNALARE
    -COLTURALE STANDARD Sviluppo di flora batterica residente
    saprofita. Nessuno sviluppo di neisseria
    gonorrhoreae e candida spp.
    (Quadro di dismicrobismo)
    Inoltre negativa nche la ricerca di chlamydia e negativa anche la ricerca di Trichomonas vaginalis emicoplasma hominis e di ureplasma erealiticum.
    Il dottore leggendomi queste analisi, e sentendo il mio racconto mi ha detto che cmq devo stare tranquillo che se ci fosse stato qualche contaggio (tranne l'HIV) si sarebbe visto anche se le analisi sono state fatte ad appena 16gg dal rapporto. Ma che cmq devo ripetere il test a 50gg per poter definire meglio la situazione, inoltre mi ha controllato inquine (trovando un paio di ghiandole, e il punto esatto del prurito al pene (notando un arrossamento)..
    Situazione oggi a 30gg: -Stato d'ansia, piccolo sfogo sulla pelle con forte prurito(curato con bentelan 1mg) e leggero peso all'inqiune e piccolo prurito al pene. Con cosi poco tempo si può avere un quadro chiaro (tranne HIV) se si è contaggiati da qualche cosa (tipo Sifilide o altro) o bisogna anche per essi un tempo ben preciso? Ho bisogno di aiuto!vi prego!!grazie



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 402 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Perfezionato in:
    Medicina estetica

    Risponde dal
    2005
    Salòve,
    se mi scusa, posso dire che non è lei che parla, ma i suoi sensi di colpa. Ormai ciò che è fatto è fatto per cui....
    Io credo che lei non abbia un bel niente, se non un pò di balanopostite, cioè una banale irritazione, che potrà farsi diagnoosticare e curare con facilità da quasi qualsiasi dermatologo degno di questo nome.
    Poi ci pensi per la prossima volta, in modo da non incorrere in questa forma ansiosa post rapporto mercenario.

    In bocca al lupo e cari saluti

    Mocci


    Luigi Mocci MD

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009
    Grazie per la risposta.... é vero i sensi di colpa sono tanti, ma credo che nella vita, si sbaglia sempre ed è proprio da questi sbagli che bisogna crescere ed andare avanti...
    Ti vengono tante ansie e insicurezze, tanto che ti viene il dubbio se hai usato o no, il preservativo, quando in realtà lo hai usato...
    Cmq!!! Ora sono passati 32gg e ieri ho parlato con la dott.ssa che mi ha sotto controllo al centro MST, che a distanza di 50 gg mi ha prenotato nuovamente il test (HIV e LUE) ed in più nuovamente gli anticorpi per Epatite B che risulto non vaccinato.
    Inizieremo cosi una profilassi per il vaccino.

    Inoltre, ieri sono stato a controllo da un Urologo, che mi ha diagnosticato una Prostatite Cronica Riacutizzata - Varicocele e un pò di pubalgia. Prescrivendomi una cura di tre mesi...

    Secondo lei, dottore

    1-Un test a 40-50gg può essere indicativo per quanto riguarda il contaggio HIV e LUE?

    2-Per quanto riguarda tutti i tamponi che ho fatto, a distanza di 15 gg, posso ritenerli definitivi, o evo cmq rifarli?

    3-possono i riusultati degli esami che andrò a fare, essere distorti dalla terapia che sto andando ad intraprendere per la preostatite (cura antibiotica)?

    In attesa di un suo consiglio, le faccio i miei più cordiali saluti, ringraziandiola di cuore.



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 402 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Perfezionato in:
    Medicina estetica

    Risponde dal
    2005
    Allora,
    mi pare che sia ottimamante seguito, per cui si attengA ALLE INDICAZIONI DI CHI LA HA IN CURA, PERCHè DIREI CHE è LA COSA MIGLIORE da farsi.
    Penso proprio che non abbia problemi di avere contratto qualche patologia sssualmente tramissibile, ma sono contento che questa storia stia avendo l'effett o di farla riflettere. Ma non si struga troppo, ne è uscito bene e "domani è un altro giorno"

    Cari saluti

    Mocci


    Luigi Mocci MD

  5. #5
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009
    Grazie dottore,
    Sà, che peròfino a quando non si ha la certezza si vive sempre con l'incubo e le paure.... Ho una compagna e vorrei non trasmettergli nulla, tantè che i nostri rapporti sono diventati sempre protetti, cosa che prima non lo era.

    lei non sa nulla , ma mi auguro di poter continuare con lei una vita più bella di prima.

    Quindi secondo lei, come il mio dottore, dice che posso stare tranquillo dopo gli esami mst effettuati ad appena 15gg dal rapporto a rischio? e che cmq un test a 50gg, che farò a breve possa essere buono.
    che ne dice?



  6. #6
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009
    Salve Dottore,
    volevo dirle che a distanza di 40gg ho rifatto i test, ed è tutto negativo
    ma una cosa strana è successo:

    TEST EPATITE B

    1° esame effettuato (a 15gg dal rapporto a rischio)

    -S-ANTIGENE AUSTRALIA HBsAg <0.05
    -S-ANTICORPI ANTI HBs Ag (Titol) 0 (NON VACCINATO)
    -S-ANTICORPI TOTALI
    ANTI HB cor Assenti
    -S-ANTICORPI ANTI HCV NEGATIVO
    -S-ANTICORPI ANTI HIV 1-2 NEGATIVO
    -AC ANTI treponema p. NEGATIVO

    2° esame (a 40gg dal rapporto a rischio)

    -S.ANTIGENE AUSTRALIA HBsAg <0.05
    -S ANTICORPI ANTI HBs Ag (titol) 11 METODO CMIA

    (SCHEMA INTERPRETATIVO DEL TITOLO ANTICORPORALE HBsAg
    DOPO PROTOCOLLO DI VACCINAZIONE)
    < 10 mU/ml: NON IMMUNE
    > 10 mU/ML: IMMUNE

    -S-ANTICORPI IgG ANTI EPATITE A ASSENTI
    -S-ANTICORPI ANTI HCV NEGATIVO
    -S-ANTICORPI ed ANTIGENE p24HIV 1-2 NEGATIVO
    -AC ANTI treponema P. Ig total NEGATIVO

    come può ben notare c'è stato un cambiamento solo sui risultati dell'epatite B.
    1° test risulto senza anticorpi e quindi non vaccinato
    2° test risulto vaccinato
    (premetto che ho fatto notare questo al dott.re che mi ha prontamente risposto che molto probabilmente entrando in contatto con il virus, è possibile che mi sia autoimmunizzato).... Ora dott.re le chiedo 3 cose:
    1° che valenza ha un test HIV a distanza di 40gg?
    2° da cosa può essere dovuto questo cambio HBsAg?
    3° e possibile che si possa ever contratto l'epatite B anche se il rapporto è stato protetto?

    Cmq, andrò nuovamente, questa volta privatamente, a fare gli esami marches totali, cosi da avere un riscontro ulteriore.

    Nell'attesa che lei mi risponda, Volevo ringraziarla per la sua disponibilità e per l'aiuto morale e scientifico che mi sta donando
    grazie





Discussioni Simili

  1. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 25/06/2009, 16:30
  2. La sifilide tramite test vdrl +--
    in Dermatologia e venereologia
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 17/06/2009, 00:58
  3. Escrescenze dolorose
    in Dermatologia e venereologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27/06/2009, 10:40
  4. Un rapporto vaginale non protetto,
    in Dermatologia e venereologia
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 06/07/2009, 09:50
  5. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 25/07/2009, 13:26
ultima modifica:  13/08/2014 - 0,16        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896