Utente 119XXX
Salve, tutto è incominciato circa un mese fa di domenica, io ho la passione delle auto radiocomandate a scoppio da off-road(piste di terra) dopo essere stato in pista al mattino sono tornato a casa e dopo pranzo ho cominciato a sentire un intenso prurito in diverse parti del corpo, fino alla sera alle 18,00 circa mi sono reso conto di avere dei ponfi piuttosto gonfi con macchia rossa abbastanza estesa anche fino ad 1/1,5 cm e con al centro un puntino piccolissimo come una pustola, erano presenti solo 3 sul braccio sx alcuni sul petto e alla base del collo alcuni sulla schiena,mi sono recato al pronto soccorso e lì mi hanno detto che si trattava di allergia a qualcosa che avevo mangiato e mi hanno consigliato di prendere un antistaminico, il giorno seguente sono stato dal mio medico curante e lui inizialmente aveva pensato ad una reazione allergica alimentare, poi ha manifestato dei dubbi riguardo a possibili punture di insetti,mi ha consigliato di prendere l'antistaminico mettere una crema(elocon) sui ponfi e di mangiare per qualche giorno in bianco.Dopo quasi una settimana i ponfi si erano sgonfiati e al loro posto c'erano delle macchie rosa sbiadite.Il sabato sera sono sato invitato ad una festa e mentre mangiavo ho ricominciato a sentire il prurito, sono andato in bagno a controllarmi ed avevo altri ponfi come i primi ma un po'+numerosi sempre su petto e schiena.A questo punto mi sono rivolto in clinica da un immunologo il quale ha escluso problemi di allergia e mi ha mandato dal dermatologo pensando a punture di insetti, il dematologo ha fatto esattamente la stessa diagnosi "strofulo esogeno" prescrivendomi una cura a base di medrol da 16mg per 12 giorni a scalare e antistaminico oltre che la pomata. Domenica scorsa a distanza di un mese quando sembrava essere rientrato tutto ne sono ricomparsi altri questa volta però sul braccio sx alcuni, altri sul ventre e sul basso ventre, altri sul fondo schiena e altri sulla gamba sx.Mi sono rivolto a questo punto al policlinico di Bari e in dermatologia sono stato visitato da due dermatologhe, che nn hanno avuto dubbi hanno escluso l'orticaria e sono assolutamente convinte che si tratti di punture di insetti, per cui mi hanno consigliato di mettere l'elocon sui ponfi e prendere dell'antistaminico, oltre che cercare di bonificare gli ambienti dove vivo e fare attenzione quando sono all'aperto.Mi sta venendo la fobia degli insetti, voi cosa ne pensate? Ho fatto degli esami del sangue di routine e nn è venuto fuori nulla. Allego delle foto che purtroppo nn ho pensato di fare nel momento in cui sono venuti fuori i ponfi ma solo adesso dopo tre giorni quando cominciano già a rientrare, cmq potrebbe essere utile per osservarne l'allocazione. Grazie, spero in un vostro pronto riscontro.

http://www.isidea.it/app/basso_ventre.jpg
http://www.isidea.it/app/braccio_sx.jpg
http://www.isidea.it/app/fondo_schiena.jpg
http://www.isidea.it/app/gamba_dx.jpg
http://www.isidea.it/app/gamba_sx.jpg

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

sconsigliando il ricorso alla immagini amatoiriali, possiamo dire che spesso le uscite all'aria aperta (prati boschi et cetera) possono celare delle insidie deramtologiche soprattutto in questo periodo: dalle fito-fotodermatosi a situazioni connesse con punture di insetti (ce ne sono di diversi tipologie)

colga l'occasione per produrre in tempi brevi la sua visita dermatologica

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 119XXX

Iscritto dal 2009
Mi scusi, nn ho ben capito cosa intende con immagini amatoriali, era solo per farvi avere un riscontro visivo di quello che mi è accaduto, di visite dermatologiche ne ho già fatte 2, pensa che dovrei farne un'altra?

Grazie infinite per la risposta.