Utente 117XXX
salve...purtroppo sono affetta da condilomi genitalimartedì dvrò sottopormi ad una seduta di dermocoagulazione termica..il medic mi ha detto che me la farà senza anestia,ma non farà malissimo?sono preoccupatissima,perchè tempo fa ho fatto la elettrocoaugulazione con anestesia che non prendeva bene e ho sofferto terribilmente,oggi il medico che mi ha fatto la colposcopia non mi ha dato tuttele risposte che cercavo,per favore potreste darmi tutti i dettagli possibili su questo intervento?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
La mia risposta in termini generali rispetto alla domanda diatermocoagulazione senza anestesia è : assolutamente da evitare.

La diatermocoagulazione è un processo medicale nel quale viene immessa in modo superficiale ed a circolo chiuso, un elevato potenziale elettrico, tale da colliquare i tessuti colpiti (una sorta di folgorazione superficiale tissutale).

Personalmente nelle migliaia di terapie di questo genere effettuate, non ho mai pensato di ricorrervi SENZA l'anestesia locale, specie quando parliamo di distretto genitale.

Esistonio validissime alternative (quali il laser CO2 ultrapulsato) che possono essere impiegate con successo in questi casi, ma anche qui ricordiamo che la "bacchetta magica" non esiste e tutte le terapie ablative provocano più o meno dolore: sintomo che il paziente non dovrebbe mai provare e che il medico devo poter limitare al massimo.

Esistono però molti casi nei quali la limitatezza e la dimensione delle lesioni è tale da poter praticare alcuni presidi (vedi appunto il Laser, ma a mio avviso non la diatermocoagulazione) anche senza anestesia; il "gioco" deve sempre valere la "candela"; per risparmiare una piccolissima punturina sottocutanea al paziente (dolorabilità minima, a volte indolorabilità) ci deve essere un valido motivo

Le anestesie locoregionali sono semplici rapide e danno una protezione assoluta della zona da trattare.

Spero di aver chiarito questo concetto. Parli quiindi con il suo specialista: la cosa più giusta da fare. Da questa sede possiamo solo limitarci ad aspetti generali.

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 117XXX

Iscritto dal 2009
grazie per il suo interesse...allora i miei dubbi erano fondati...io ne ho parlato al medico ma lui mi ha ripetuto più volte che tutte le sue pazienti sono andate poi via con le loro gambe e che non hanno poi sentito un gran dolore...mi ha detto anche che per me ci vorrebbero circa 15 anestesie (anche se secondo me ha esagerato) e che mi darebbero più fastidio quelle che l' operazione...io l ho già fatte e so che l anestesia in quel punto è molto dolorosa...un'altra risposta che ha dato alle mie domande è "se vui te li tieni"ma è normale che un medico risponda in questo modo?io non posso farci niente ho una fifa tremenda per una semplice puntura figuriamoci per una cosa del genere,in più dovrò andarci da sola...potrebbe essermi di aiuto una crema anestetica?per esempio la "Luan"?