Utente 209XXX
Salve, sono un ragazzo di 27 anni e volevo chiedervi delle informazioni. Da un paio d'anni, ho riscontrato sui testicoli, precisamente su quello sinistro, dei grumi di sangue tipo piccole sacche in corrispondenza dei capillari, i quali non mi provocano dolore ma dal giorno della loro comparsa ne sono scoppiati due con la fuoriuscita di sangue (parecchio considerando la grandezza). Come secondo consulto volevo sapere questo, il mio frenulo si è spezzato circa dieci anni fa, con un’ingente perdita di sangue. Dopo l’avvenuta cicatrizzazione, senza l’intervento dei medici, il frenulo è rimasto comunque un po’ corto, cioè la pelle che ricopre il glande non scende completamente e se cerco di portarla giù completamente il glande si piega leggermente verso il basso provando una lieve sensazione di trazione e se l’azione viene più volte ripetuta arrivano anche dei dolori quasi sopportabili. Volevo sapere di cosa si trattasse. Sicuri di una Vostra risposta, Vi ringrazio e saluto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Per la questione delle piccole varici scrotali le consiglio una visita dermatologica. Quanto al frenulo corto se la situazione non le comporta fastidi particolari può continuare a conviverci, diversamente potrebbe farsi visitare in un ambulatorio di urologia della sua zona, dove un collega certamente saprà darle indicazione sull'eventualità di un piccolo intervento, ma sempre dopo la visita!
Cordiali saluti,
dott. Daniele Masala.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

condivido la risposta del Collega Masala anche se le piccole varici cutanee in genere non richiedono alcuna terapia
cari saluti
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
se Lei fa riferimento all'ordine di grandezza dei capillari dello scroto, non siamo di fronte a varici. Semmai si tratterebbe di "petecchie" (si chiamano proprio così) emorragiche. La visita di controllo più indicata, in tali evenienze, è quella Dermatologica.
Per la questione che riguarda il frenulo, secondo me già da tempo sarebbe stato meglio ricorrere ad un intervento risolutivo di "plastica". Sta a Lei se o meno continuare a convivere con questo problema.
Affettusoi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
per i capillari cutanei dello scroto può tenerli sotto controllo con una valutazione dermatologica
per il frenulo breve le consiglio in caso persistesse il disturbo un intervento ambulatoriale di frenulotomia non prima di aver effettuato una visita urologica
[#5] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
la plstica del frenulo è un intervento delicato, della durata di pochi minuti, che si effettua in anestesia locale, presso qualsiasi ambulatorio chirurgico. E' appena il caso di precisare la necessità di una corretta diagnosi preoperatoria, soprattutto al fine di escludere qualsiasi condizione anche minima di fimosi, elemento che potrebbe inficiare l'esito funzionale ed estetico della frenulotomia.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO