Utente 113XXX
Salve,
ho notato che sul prepuzio ho un leggero rigonfiamento, alcune (non tantissime) piccole bollicine leggermente piu' rosse e una picola vescicola. Ho un leggerissimo fastidio, solo dopo quando ho urino urinato, una sorta di leggero prurito, ma molto leggero. L'odore del glande e' insolito.
Di cosa si tratta? Puo' un sintomo di una MST?? Noto anche, sul torace e spalle delle macchie rosse (una ventina in numero), quasi delle piccole scottature, che prima non avevo, di colore rosso tendente al marroncino.
Puo' essere un'irritazione dovuto allo strofinamento (quando sono nervoso, spesso mi "strofino la punta del pene....anche se non ho mai avuto questi sintomi.
Grazie e un cordiale saluto

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo
28% attività
12% attualità
12% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Le cause di infiammazione di glande e prepuzio http://www.ildermatologorisponde.it/balanopostite_cura.html possono essere davvero tante. Una visita dermatologica accurata presso il Suo dermatologo venereologo di fiducia consentirà di distinguere eventuali situazioni di natura infettiva (es. malattie a trasmissione sessuale) da fenomeni non infettivi (es. psoriasi genitale, dermatite seborroica genitale, eczema genitale, etc). La visita medica è importante per poter stabilire un eventuale collegamento con manifestazioni cutanee delle aree extragenitali. Anche il cattivo odore del glande va indagato, per escludere eventuali patologie infettive (es. infezione da gardnerella vaginalis, etc). Cordiali saluti e in bocca al lupo!!!
[#2] dopo  
Utente 113XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille dottore, ho gia' prenotato un consulto qui' a Milano.
Solo l'ultima domanda: e' possibile che una eruzioni cutanea del genere si manifesti dopo 20 gg. da un rapporto orale non protetto?
Grazie e un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo
28% attività
12% attualità
12% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
In caso di malattie a trasmissione sessuale, i tempi di incubazione variano a seconda dell'agente eziologico scatenante e questi possono essere anche di diverse settimane. Al momento della visita venereologica sarà possibile risalire alle cause, formulare una diagnosi e programmare la terapia più adatta, anche in caso di balanopostiti non infettive.
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
concordo con le asserzioni del collega ed indico la visita Venereologica nella ipotesi di una balanopostite di natura da determinare


cari saluti
[#5] dopo  
Utente 113XXX

Iscritto dal 2009
Gentili dottori,
Le bollicine stanno scomparendo, anche la piccola vescicola. L’odore del glande non e’ piu’ insolito. Bruciore quasi inesistente e gonfiore del prepuzio quasi scomparso. Non ho utilizzato nessun medicinale durante questi giorni. Le macchie sul torace quasi inesistenti o forse ingigantite dall'ansia.
Credo di stare guarendo.
Domanda: ma una eruzione cutanea del genere puo’ avere risvolti di natura legata ad una MST oppure, visto il decorso positivo, e’ piu da intendersi come un’infezione “passeggera”?
Grazie e un cordiale saluto
[#6] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

comprendiamo la sua ricerca di rassicurazione: purtropo è impossibile determinarla da questa sede: sappia che la maggior parte delle MST si cura e benissimo, ma deve essere diagnosticata.

cari saluti
[#7] dopo  
Utente 113XXX

Iscritto dal 2009
Salve,
ho fatto il test per la ricerca degli anticorpi HIV-1 e HIV-2 ed agente p24 con metod CMIA, al S.Raffaele di Milano, dopo 30gg dal rapporto non protetto.
Il risultato e' stato NEGATIVO. So che dovro' rifare il test a 90gg pero' vorrei chiedere quale e'l'attendibilita' del test affettuato a 30gg visto che ho letto che un test di IV generazione, come quello da me effettuato, ha una attendibilita' del 90% gia' a 30gg.
Grazie e un cordiale saluto.