Utente 120XXX
Gentili dottori,
in seguito ad una distorsione della caviglia, mi è stata prescritta una valva gessata con 17 giorni di prognosi. a questi è stato associato clexane 4000/die per migliorare la circolazione
Il mio quesito nasce dalle note d'uso del clexane 4000,il quale principalmente ha espressamente indicato:
Il trattamento con enoxaparina sodica e' prescritto per un minimo di 6 giorni e continuato fino al ritorno alla completa deambulazione, per un massimo di 14 giorni.
Ora ho raggiunto i 14 giorni, e sono indeciso se sospenderlo o farlo ad alterni...secondo voi? cosa rischio nel continuare?
ci terrei a specificare che il mio sistema coagulativo ha dei tempi di attività di atpp,(su cui va ad influire il clexane), più elevati del normale, il range max è a 34 secondi ed io ho 37 secondi. Sono certo dell'analisi, in quanto è stato svolta per ben due volte, in diversi periodi, a seguito di piccoli interventi. Presso uno dei grandi policlinici di roma.
saluti e grazie
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentiel utente
questa non è una decisione che spetta a lei ma ai clinici che la seguono,tenga presente che in certe patologie Clexane è utilizzato per periodi molto superiori a quelli da lei riportati
[#2] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dottore,
il Prof. ortopedico, era stato un pò scettico riguardo alla prescrizione fattami dal PS di un altro ospedale! dicendomi che tale prescrizione è riservata ai pazienti costretti a letto....tuttavvia informatolo dei miei problemi alla circolazione,ossia piede leggermente bluastro(oggi di colirito normale) mi aveva invitato preferibilmente a farlo, fino alla rimozione della valva gessata!
comunque nel caso di trattamento prolungato ci sono rischi?
inoltre quanto tempo impiega il mio organismo per riprendere correttamente l'attiva coagulativo in seguito alla sospensione del farmaco? HO cercato le nozioni sul mio testo di farmacologia, ma purtroppo non è molto approfondito(fra 20 giorni conseguo la laurea in farmacia).
grazie e saluti
[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Enoxeparina dopo somministrazioni continue ha un'emivita di 7 ore,normalmente viene somministrata fino a deambulazione del paziente se è a rischio trombotico
[#4] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
ma il fatto che il mio aPTT sia maggiore rispetto ai tempi standard, aumenta il rischio emorragico, giusto?
[#5] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
l'aumento di tempo di tromboplastina parzialmente attivata
(PTT)è correlato,in linea di massima,ad un aumentato rischio emorragico
[#6] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
in concomitanza che il mio livello medio di fibronogeno è 200, ottengo un maggior rischio di emerrogagico.
La ringrazio
saluti
[#7] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Le ripeto se sta nei tempi di trattamento indicati per la prevenzione di TVP fino alla deambulazione non ci sono particolari problemi!
[#8] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Le ripeto se sta nei tempi di trattamento indicati per la prevenzione di TVP fino alla deambulazione non ci sono particolari problemi!