Utente 120XXX
Salve, ho 21 anni e non ho mai avuto rapporti.
A Marzo 09 accusavo secchezza al glande e prepuzio con un lieve arrossamento. Successivamente sia pene che scroto divennero arrossati con la pelle che sembrava essere plastificata e lucida. Non accusavo nessun prurito ma solo un modesto fastidio ed un pò di calore. Prepuzio e glande dopo qualche giorno cominciarono a spellare e mi accorsi di avere un puntino bianco sul prepuzio. Il medico curante mi diagnosticò una probabile micosi. Cura con Triasporin e Diflucan, Travocort e lavaggi con Micostop. La situazione restò immutata. Vado dal Dermatologo e vedendo il rossore ipotizza una probabile psoriasi ai genitali. Cura con Fucidin ed Elocon. Situazione immutata. Consulto un secondo Dermatologo che mi prescrive solo una crema alla camomilla. Consulto il terzo Dermatologo che decide di fare esame delle urine e tampone balano prepuziale. Urino cultura negativo e tampone balano prepuziale con presenza di Klebsiella Ornithinolytica e Stafilococcus Aureus, miceti negativo. Cura con antibiotici Clavulin, Prixar e Gentalyn crema. Dopo la cura compaiono delle lesioni come delle vescicole al glande e sul prepuzio. Vengo visitato all'ospedale da un'altro dermatologo che ipotizza un herpes genitale e mi ordina altri esami. Fortunatamente nel giro di qualche giorno senza utilizzare niente le lesioni si sono riemarginate senza lasciare nessun segno quindi probabile reazione agli antibiotici. Dagli esami risulto positivo solo all'HSV 1 rifaccio il tampone balano prepuziale e questa volta risulta Escherichia Coli e miceti negativo. Il medico curante mi dice che questi batteri li abbiamo tutti. Mi prescrive 6 punture di Cefotaxima (antibiotico). La situazione non migliora. Provo una banale crema per bambini all'ossido di zinco ma niente. Quel puntino bianco rimanane tale e quale anzi sul prepuzio noto che ne sono comparsi altri. Assomigliano a dei polipetti ma li ho fatti vedere a tutti e nessuno mi ha saputo dire niente. Decido di approfondire eseguendo anche una visita al reparto malattie infettive dove il dottore mi dice che questi puntini bianchi sono dei condilomi ma se ne deve occupare un dermatologo. Scelgo un Dermatologo e decido di seguirne uno e mi smentisce la diagnosi per i condilomi (premetto che sulla corona del glande ho le comuni papule perlacee peniene).

In conclusione dopo 3 mesi la situazione è sempre la stessa e cioè rossore secchezza al glande e prepuzio come se ci fosse qualcosa di appiccicoso. Il glande pare essere rugoso. Scroto arrossato con fastidio soprattutto quando
sto seduto. Senza applicare niente è molto facile che si verifica lieve
desquamazione e screpolature su prepuzio e scroto. Puntini bianchi non molto evidenti sul prepuzio che sembrano propagarsi e che assomigliano a dei polipetti.

Vorrei sapere quale è la patologia che si potrebbe di più avvicinare al mio caso e se devo eseguire altri esami più approfonditi. Grazie e complimenti per il servizio.

Cordiali Saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Massimiliano Siddi
24% attività
0% attualità
8% socialità
OLBIA (SS)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Gentile utente il caso sottoposto è veramente interessante e difficile da inquadrare. Fermo restando che l'osservazione clinica (quindi la visita dermatologica) è per noi fondamentale le ipotesi diagnostiche da fare sono tante; penso che, in alcuni casi, si sia esagerato con la terapia senza avere diagnosi di certezza. Alcuni batteri ritrovati dopo i tamponi sono comuni opportunisti e possono determinare problemi in particolari condizioni. Penso che al momento debba fare una pausa e non applicare più sostanze topiche medicamentose (creme antibiotiche e steroidee), non assumere farmaci per bocca e diminuire anche i lavaggi. Fra qualche settimana, se il quadro clinico ovviamente non è così drammatico e importante come mi pare di capire, eseguire nuova visita dermatologica da un dermatologo di sua fiducia per inquadrare meglio il caso e consigliare la terapia più idonea.
[#2] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per l'immediata risposta Dr. Siddi. Concordo con lei sul fatto che non si riesce ad inquadrare la situazione. Sono reduce da più di 2 settimane dove non ho assunto nessun farmaco e dove mi sono limitato ad applicare solamente la crema all'ossido di zinco per bambini. Purtroppo non ho risolto.
A questo punto mi verrebbe da pensare ad una patologia autoimmunitaria. Ma dalle esami del sangue risultano solo le piastrine basse e le ho sempre avute così.
Dopo aver consultato ben 6 specialisti in dermatologia e venereologia cosa mi resta da fare?
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

anche le patologie rare hanno una risposta precisa in dermatologia come nel resto della medicina: l'orientamento non vincolante rimane in questo ambito (ivi compresa la possibilità di una balanopostite): cerchi il suo venereologo di fiducia, poichè una diangosi precisa non può non arrivare.

cari saluti
[#4] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Ringrazio anche il Dr. Laino per il suo intervento.

Sono stato dal Dermatologo che mi ha prescritto lavaggi con Balanil e Monogin Gel per 3 settimane. Sono trascorsi 8 giorni ma non ho notato nessun miglioramento. Vorrei mostrarvi questi "strani" polipetti sul prepuzio (che nessuno mi ha saputo dire cosa siano), attraverso questa Foto che ci tengo a precisare non è assolutamente esplicita.

- http://img21.imageshack.us/img21/4746/condz.jpg

Sono Condilomi? o cosa?
Li ho da Aprile e ad oggi gli esistenti sembrano allargarsi e pare che ne vengon fuori altri.

Grazie.

Cordiali Saluti.