Utente 579XXX
Gentili Dottori,
sono alle prese con l'alopecia androgenetica dall'età di 24 anni, oggi 29.
mi é stata prescritta finasteride 1mg al giorno, per un minimo di 5 anni con pausa estiva di qualche mese.
a detta del dermatologo da cui sono in cura il farmaco non ha effetti collaterali rilevanti, se non quelli illustrati nel prospetto informativo.
ma un parere in più non guasta mai.

nel mio caso ho sperimentato nel primo periodo di assunzione:
scarsa libido, scarse erezioni, eiaculato liquido, dolore testicolare, gonfiore del viso.
dopo un pò dall'inizio della cura i sintomi si sono attenuati, per regredire alla pausa estiva a un anno di terapia.

su internet si sente di tutto e di più sull'uso di questo principio attivo:
impotenza, affaticamento, astenia mentale, difficoltà di concentrazione, debolezza delle gambe, problemi ai muscoli etc etc.

penso che molti dei sintomi possano essere anche suggestione personale dei pazienti in terapia.

cosa c'é di fondato in tutti questi effetti collaterali?
Ciò che preoccupa un pò, é l'eventule ritenzione idrica con conseguente aumento di peso, il gonfiore del viso che ho anche riscontrato, e gli eventuali effetti sulla sfera sessuale.
il punto é, se gli effetti accertati sono solo temporanei é un conto, se restano o si amplificano dopo trattamento prolungato per anni é un'altro conto.
in pratica vorrei sapere cosa succede di irreversibile all'apparato uro-genitale, se eventualmente succede.
Cosa pensate della dutasteride, di cui tanto si parla come farmaco più potente per fronteggiare l'alopecia?
A quanto ho capito la dutasteride inibisce 5-AR 1,2 con maggiore effetto sui capelli ma non é un farmaco approvato per l'alopecia giusto?

Scusate se mi sono dilungato nel farvi tante domande.
Grazie fin d'ora per l'attenzione.




Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
I nuovi farmaci sono promettenti ma servono ancora nuovi studi e nuove regolamentazioni; per ora segua i consigli del suo demratologo e si affidi ad esso come sta ben facendo.

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 579XXX

Iscritto dal 2008
grazie per la risposta dr. laino
infatti penso di seguire senza minimo dubbio la terapia prescrittami, per quanto riguarda gli effetti del farmaco sull'organismo non ha da dire niente?
La considero un'autorevole fonte d'informazioni su questo sito, una sua opinione mi interesserebbe veramente.
grazie, saluti.