Utente 320XXX
Effettuando diverse misurazioni la mia media e' 130 massima e 80 minima, trovo differenza tra braccio destro e braccio sinistro. E' possibile che al braccio sinistro rilevo 125 / 80 mentre al braccio destro 140 83? e' inoltre e' vero che bisogna prendere come punto di riferimento la seconda misurazione in quanto la prima e' viziata decisamente dalla congestione sanguigna o altro grazie.
Uso un apparecchio elettronico icomedical,mi accorgo che la massima oscilla anche sui 140 145 mentre la minima e' sempre sotto gli 80 massimo 85, mi date qualche consiglio, ho 31 anni seguo unA dieta equilibrata con poco sale, corro 3 volte a settimane e non fumo ne bevo alcol...grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, una corretta misurazione della pressione arteriosa prevede di effettuare le misurazioni al braccio ove i valori risultano più alti, la prima misurazione è quella più valida, i presidi non farmacologici da lei adottati sono giusti. Probabilmente la componente ansiosa di riflesso può essere la principale causa della sua ipertensione. Se così fosse, prenda in considerazione un eventuale aiuto psicologico.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2007
Grazie per la sua risposta, quello che le voglio chiederLe e' se la componente ansiosa alla lunga puo' fare danni al mio sistema cardiocircolatorio e quindi alle pareti arteriose,le spiego meglio la prima misurazione e' sempre abbastanza alta,ma una volta che mi rilasso di piu' vedo che scende vertiginosamente, il che' mi lascia perplesso, il mio cardiologo ha riferito che addirittura bisognerebbe prendere in considerazione anche la seconda o terza misurazione escludendo cosi' la componente ansiosa emotiva.Non ci capisco piu' nulla..potrebbe darmi secondo lei una corretta procedura per la misurazione della pressione, tenga presente che ogni valore riportato lo segno sul quaderno. Grazie
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Effettui un holter pressorio, esso è senza dubbio la metodica più affidabile per un corretto monitoraggio pressorio.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2007
Ho effettuato proprio oggi un consulto cardiologico, ecg e eco doppler nelle norma, per il cardiologo attualmente non c e bisogno di cura antipertensiva, la misurazione effettuata in ambulatorio e' stata 130 80 e mi ha rimandato a 3 mesi con il consulto delle misurazione che faro' con la macchinetta, dicendomi di essere rilassato prima della misurazione e di rilevare solo la terza o quarta rilevazione per escludere la componente ansiosa.Lei cosa ne pensa dato che nel suo consulto precedente mi riferiva che la prima misurazione e' qualla piu' attendibile.Purtoppo ho dimenticato di riferire delle occasionali extrasistoli, secondo lei sono normali in un cuore sanissimo come il mio? e poi prima di salutarla su quale braccio secondo lei e'preferibile rilevare le misurazioni da oggi a 3 mesi.Grazie per la risposte,e per i suoi consigli sempre preziosi.