Utente 106XXX
un saluto a tutti i medici che prestano questo utilissimo servizio on-line, sono un utente che ha già richiesto diversi pareri e consulti. dopo qualche mese di "morale a terra" e confusione sulla mia situazione credo di essere arrivato finalmente a vedere la luce in fondo al tunnel. ho realizzato che i problemi di erezione che avevo sono di natura psicologica... ma correlati a un problema fisico che ho trascurato in tutti questi anni: una forma di fimosi non serrata, che non mi da assolutamente nessun problema a scoprire totalmente il glande, ma in erezione la pelle scorre con molta fatica e quando si posiziona sotto al glande mi crea uno "stringimento" che oltre al fastidio mi crea soprattutto dei problemi a mantenere l'erezione (in quanto, appunto, il fastidio supera il piacere).

per risolvere questo problema, d'accordo col chirurgo che mi opererà, ho deciso di farmi una circonsisione totale (a stile teso) per evitare che si possa poi ripresentare il problema (cosa che succede di frequente con una circonsisione a stile libero). vorrei sapere i vostri illustri pareri riguardo questa mia "scelta" e vorrei soprattutto porvi quest'altra domanda:

premesso che con l'operazione voglio proprio risolvere questo problema di "sringimento" sotto il glande a pene eretto (e provare finalmente le stesse sensazioni che provo a pene eretto "coperto")con la circoncisione totale avrò la certezza al 100% di risolvere il problema?
potrà sembrare una domanda stupida, ma lo chiedo perchè ho sentito di testimonianze a chi è capitato che, dopo l'intervento, ha continuato ugualmente a sentire "stringere" sotto al glande a causa della cicatrice.
quali sono i casi in cui questo possa succedere? sarebbe il colmo continuare ad avere lo stesso problema...

grazie in anticipo per le vostre risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la circoncisone può o meno, totalmente o solo in parte lasciare scoperto il glande a pene flaccio o eretto. La scelta deriva dalla visione del soggetto. Da qua qua la dizone errata di circoncisone parziale o totale. In mani esperte non vi è differenza fra le due tecniche, tutto dipende dal "sovra manico".
[#2] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
grazie per la risposta dr. Cavallini.
e per quanto riguarda la mia altra domanda riguardo allo "stringimento", ovvero l'eventualità che tale sensazione permanga (causata non più dal prepuzio stretto ma dalla cicatrice) ?
gradirei pareri a riguardo perchè mi sta molto a cuore questo "aspetto"
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
già detto dipende dal sovrammanicvo chirurgico.
[#4] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
quindi basta affidarsi ad un chirurgo di esperienza che tale eventualità non sussiste?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Sussiste di meno. Non esiste in medicina il 100%.
[#6] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
grazie ancora. anche della prontezza di risposta!