aereo  
 
Utente 119XXX
Gentili dottori,
mio padre, 55 anni, ha subito ad inizio di quest' anno un intervento di 3 bypass al cuore, e tra poco dovrà subire uno sturamento.
Avvicinandosi le vacanze estive la sua preoccupazione cresce in merito ad un viaggio ke aveva in programma da prima dell'operazione, per il quale dovrà prendere l'aereo.
Vorrei sapere se ci potrebbero essere complicazioni per mio padre qualora dovesse prendere l'aereo nella sua condizione. Più in generale: c'è qualke connessione tra i mezzi di trasporto e un cuore ke ha subito 3 bypass cardiaci e si appresta ora ad uno sturamento? o è solo paranoia da "profani"?
Ringrazio tutti voi anticipatamente per l'eccellente servizio svolto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, a meno che suo padre non soffra di crisi anginose e il viaggio aereo non sia eccessivamente lungo, ritengo che possa sicuramente viaggiare.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 119XXX

Iscritto dal 2009
beh, per la prima ipotesi la risposta è no, per la durata del volo, parliamo di 10 ore circa. Lo ritiene quindi fattibile? scusi la mia insistenza, ma allora quali possono essere le patologie legate al cuore ke portino a sconsigliare i viaggi in aereo? grazie mille ancora!
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Certamente i casi di scompenso cardiaco conclamato e quelli di angina instabile.