Utente 120XXX
il primo maggio mi sono presa un forte raffreddore e mi si è chiuso l'orecchio, ho semplicemente aspettato che mi passasse, ma a fine mese ancora mi sentivo l'orecchio tappato.
la mia insegnante di canto se ne accorse perchè sentiva che avevo la voce nasale così il giorno dopo quando mia madre accompagnò mia nonna al centro sordità ne ho aprofittato per chiedere una visitina all'orecchio, e il signore mi disse che avevo un bel pò di muco dentro l'orecchio e che la tuba di eustachio era chiusa, mi disse di fare l'areosol, così feci fino adesso che ho ancora l'orecchio tappato! sono andata pochi giorni fà dal mio dottore e mi ricontrollò l'orecchio, disse che non c'era nulla dentro l'orecchio ma la tuba non si vuole aprire (??) mi ha consigliato delle pastiglie che devo prendere una volta al giorno prima di pranzo, sono già al 5° giorno ma sinceramente dopo 2 mesi che l'orecchio non si vuole aprire mi comincio anche a preoccupare, e non mi fido molto delle pastiglie.. volevo impegnarmi molto nel canto quest'estate ma così non posso proprio!
vi prego ditemi qualcosa!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Se di tubotimpanite catarrale si tratta, la terapia eseguita è insufficiente. Prima di pensare ad una terapia piu' efficace, necessita, pero', che ti sottoponga ad una visita specialistica otorinolaringoiatrica con esame audio-impedenzometrico. Una volta in posseso delle relative risposte, cerchero' di esserti utile.
[#2] dopo  
Dr. Agostino Canessa
28% attività
4% attualità
16% socialità
SESTRI LEVANTE (GE)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
buongiorno signora..., stento ancora a pensare che qualcuno possa ancora prescrivere una terapia aerosolica per otite tubo/timpanica...!!! L'esame audio-impedenzometrico che le ha consigliato il mio valente collega e' fondamentale per la diagnosi e la terapia e sarebbe stato necessario farlo subito, almeno la parte impedenzometrica che occupa lo spazio di 1-2 minuti per dire con precisione se il "catarro tubarico" era responsabile dei suoi disturbi. inoltre che pastiglie ha assunto ? , e' stata visitata da uno specialista otorinolaringoiatra ? grazie .
[#3] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
prendo fortilase, no non mi sono fatta fisitare da un otorinolaringoiatra
[#4] dopo  
Dr. Agostino Canessa
28% attività
4% attualità
16% socialità
SESTRI LEVANTE (GE)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
allora inizio a capire meglio il suo "dramma" e la sfortuna di capitare in un centro audiologico dove un non specialista e forse neanche medico le fanno diagnosi e prescrivono terapia senza avvalersi prima degli idonei strumenti! ...
[#5] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
posso sapere se è possibile guarire? e che ripotrò tornare a cantare?
[#6] dopo  
Dr. Agostino Canessa
28% attività
4% attualità
16% socialità
SESTRI LEVANTE (GE)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
penso proprio che non ci saranno problemi con la giusta cura ma e' necessario che lei faccia gli esami consigliati...poi se ne parla. saluti