Utente 120XXX
Salve,
da qualche tempo, circa 2 mesi, sul glande si presentano delle chiazze bianche, delle macchie rosse e delle lesioni a forma di cratere solitamente.
I sintomi non si presentano con costanza, mi compaiono solo alcuni giorni.
Per esempio mi capita di svegliarmi con dei crateri sul glande con sopra una sostanza bianca, come dire, cremosa. O per esempio mi capita di svegliarmi ed accorgermi della presenza di lesioni, o macchie rosse, una volta ho notato dei puntini rossi, come piccole bollicine.

Sono andato a fare una visita dermatologica, ma in quel giorno quasi non erano visibili lesioni [solo un paio piccole, che si stavano togliendo, come ho accennato prima ho questi sintomi a giorni]. La dermatologa ha eseguito un esame colturale, dal quale non sono risultate infezioni [così mi ha detto], e mi ha prescritto un antisettico [che ancora non ho applicato] dicendomi che non c'era niente mi sono sentito un po' preso per malato immaginario].


Ora... forse non sono riuscito a descrivere sufficientemente la situazione, non ho neanche la competenza per descrivere con precisione il tutto, però vorrei un consiglio sul da farsi. Ho anche una domanda: è possibile che dall'esame colturale non sia risultato nulla perchè in quel giorno non era presente il problema?

In caso fosse così... come potrei fare per avere un appuntamento 'al volo', ossia andare a farmi visitare nel momento in cui mi compaiono i crateri con la sostanza bianca sopra [che, da quello che ho notato è l'inizio del corso dei sintomi].


Grazie

Cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
TORTONA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
è possibile che dall'esame coltyurale non sia risultato nulla per due motivi: o in quel momento non c'era infezione, o la patologia non è di tipo infettivo, tutto qui.
Inoltre, dalla sua descrizione e in mancanza dell'ipotesi diagnostica di un collega è effettivamente difficile fare un qualunque tipo di ipotesi.
Quindi credo proprio che dovrà tornare da un dermatologo, possibilmente quando le lesioni saranno presenti. Non è per dare poco credito a quanto dice, anzi, prendendo quanto esprime ed il suo disagio molto sul serio, che le dico che questa è l'unica possibilità che abbiamo stante il mezzo tramite il quale entriamo in contatto. Per il resto, a disposizione

Saluti

Mocci
[#2] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Grazie della risposta, proprio come pensavo...

Che tipo di patologie non infettive potrebbero presentare sintomi come quelli che ho descritto?
Per esempio mi viene in mente che mio padre ha una forma non grave di psoriasi, potrebbe essere? [ne approfitto per chiedere la psoriasi è una malattia che presenta fattori di ereditarietà]


Altra cosa, di carattere tecnico... come faccio a farmi visitare un giorno in cui mi si presentano sintomi evidenti se quando vado a prenotare una visita mi danno tempi di attesa di 50 giorni? [materialmente, essendo le prime volte che ho a che fare con le code del SSN].
Sono un aquilano sfollato causa terremoto, in caso ci fosse una struttura adeguata potrei muovermi anche a Roma, per esempio, potete consigliarmi un centro adeguato?


Grazie mille

Saluti