Utente 115XXX
ho scoperto di avere la sifilide circa 2 mesi fa, credo che l'infezione risale circa a 4 anni, perche parlando con mio marito è stato l'unica volta in quel periodo di avermi tradito.
gli esami effettuati su di me e mio marito sono stati la TPHA e la VDRL + gli esami di conteggiamento di malattia trasmesse sessualmente come HIV.
il medico di base ci ha consigliato un reparto di mallatie infettive dove farci curare.
li non ho avuto molte risposte sulle mie domande. e sono piena di ansie e paure per questo sto chiedente un consiglio telematico.
gli esame effetuate a me
TPHA 1:1240
VDRL 1:8
mio marito
TPHA 1:1240
VDRL 1:4
PRESCRIZIONE
2 PUNTURE DI BENZINPENICILLINA PER UN CICLO DI 3 SETTIMANE dopo di che attendere 3 mesi e ripetere le esame
non vedo l'ora che passono queste tre mesi cosi lunghi
sono molto ansiosa e vorrei porgli un paio di domande
1) come mai la VDRL tra me e mio marito è diverso, cosa significa?
2) è vero che se la sifilide è in una fase latente è molto difficile a curarla? e abbasta il ciclo di punture prescritte?
3) si puo capire tramitte esame di sangue in quale fase di sifilide si trova la mallatia?
4) ho problemi con i ginocchie puo essere stato causato dalla sifilide?
5) ce la possibilità che la sifilide ha danneggiato qualche parte del mio corpo (organi) e se si devo fare altre visite per vedere cosa ha daneggiato?

spero presto ad una suo risposta sono molto confusa
la ringrazio cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Allora, sia lei che suo marito avete dei valori bassissimi, che potrebbero anche essere indice di una vecchia infezione, magari curata senza saperlo con dell'antibiotico preso per altri motivi. Vi hanno già trattato o vi stanno trattando, con uno schema secondo me anche abbastanza aggressivo (ma siete andati da degli infettivologi e non, come più correttamente, dal dermatologo), però, finita la terapia dovrebbe essere tutto a posto. Le sierologia andranno ripetute per vedere come avete risposto alla terapia stessa, niente di più. Stia quindi tranquilla e si faccia le sue intramuscolari, come prescritto.

Saluti

Mocci
[#2] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazia per la sua risposta
scrivo da un paese del sud dove tutto e tabù, il mio medico generico senza darmi nessuna spiegazione mi ha fatto un appuntamento con un infettivologo, e anche questo medico senza nessuna spiegazione e risposta su tutte le mie domande, paure e ansie mi ha prescritto la cura e ci ha detto di ripetere l'esame fra 3 mesi. Noi abbiamo finito con le punture e adesso stiamo aspettando che passano queste lunghe 3 mesi ma quello che non ho capito è che come si fa a capire se ha daneggiato qualche parte del mio corpo? e se si puo capire tramitte analisi in che fase sono? negli ultimi anni non ho mai preso del antibiotco perche riesco sempre da me a guarire da qualche influenza. HO anche due figli e sono molto preoccupata per loro, vorrei fargli un esame anche a loro. Sfogliando a internet leggo sempre le stesse cose: che è molto difficcile guarire dalla sifilide in fase latente, sono veramente disperata,
spero di avere qualche risposta e sentirmi più tranquilla
cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Mia cara signora,
anche se vive in un paese del Sud la comunità medica è i grado di dare rusposte sufficientemente omogenee ai vari problemi. La siflide viene facilmente valutata con gli esami che lei ha fatto, tutto qui, non c'entrano un tubo le forme latenti vche avrebbe trovato su internet, dove c'è di tutto e di più ma sicuramente non scienza (se non in pochi siti, uno dei quali è questo) ed ancor meno i suoi figli. Con sua buona pace a parte poche e molto rare eccezioni, IL CONTAGIO é SESSUALE, una volta per tutte. Se gli esami regrediscono e non dopo tre mesi, ma anche 1 o 2, lei è guarita, punto e basta!
Tutto il resto sono solo notizie non controllate. E' andata dall'infettivologo? Sì. Ha fatto la cura? Sì. Se gli esami si negativizzano lei è GUARITA, senza se e senza ma. Certo, con gli esami del sangue si vedrà sempre se lei ha avuto la sifilide, ma che importa? L'importante è che la abbiano seguita medici capaci ed in grado di valutare correttamente la sierologia (cosa che non tutti sono in grado di fare, peraltro)
Per cui, si metta l'anima in pace e, fatti i debiti controlli si butti questa cosa dietro le spalle. Punto e basta.

Buona serata

Mocci
[#4] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
dopo 3 mesi io e mio marito abbiamo rifatto le analisi di TPHA e VDRL con il risultato
il mio che prima era di
TPHA 1:1240
VDRL 1:8
è rimasto uguale, nessun miglioramento

quello di mio marito che era
TPHA 1:1240
VDRL 1:4
adesso è
TPHA 1:2560
VDRL 1:4

sempre lo stesso medico ci ha prescritto un altro ciclo di 2 punture di benzinpenicilina per quattro settimane

sono molto confusa, è possibile che dopo la cura precedente non abbiamo avuto nessun miglioramento?
dovrei fare altre tipi di esame di sangue?
spero presto di ricevere una sua risposta